News

Nimesulide: eliminata l'indicazione per l'osteoartrite

29 febbraio 2012
nimesulide

29 febbraio 2012

È ufficiale: il foglietto informativo della Nimesulide non dovrà più contenere l'indicazione per osteoartrite dolorosa. Il farmaco continuerà comunque a essere indicato per il trattamento del dolore acuto. Ma che ne sarà delle vecchie confezioni da 30 dosi?

L’indicazione “osteoartrite dolorosa” scomparirà dai foglietti illustrativi di tutti i farmaci contenenti nimesulide, dall’Aulin, il più famoso, a tutti gli equivalenti disponibili in farmacia. Dopo il parere del Comitato per i medicinali a uso umano (CHMP) dell'Agenzia europea del farmaco è arrivata una nuova azione ufficiale.

Dolori acuti e mestruazioni dolorose: quando è opportuno assumerla
Meglio conosciuti con il nome commerciale di Aulin, Mesulid e Sulidamor, gli antinfiammatori a base di Nimesulide sono ancora indicati per il trattamento del dolore acuto, quindi di breve durata, e della dismenorrea primaria (mestruazioni dolorose). In questi due casi, infatti, il principio attivo è in grado di offrire benefici superiori ai rischi di effetti indesiderati. Deve però essere prescritto solo in seconda battuta, quando gli altri comuni antidolorifici non hanno funzionato.

Meglio limitare il consumo. E le vecchie confezioni?
Nel settembre 2007, proprio per evitare effetti indesiderati, l’Agenzia europea del farmaco ha stabilito che le confezioni di Nimesulide non dovessero contenere più di 30 dosi, equivalenti a 15 giorni di terapia. Questo limite massimo è stato imposto proprio per evitare l’insorgenza di effetti indesiderati di tipo epatico, più probabili dopo due settimane di utilizzo.
Con questa nuova restrizione all’uso prolungato, ci chiediamo cosa ne sarà degli attuali formati da 30 dosi, non giustificati da un uso conforme alle raccomandazioni, cioè molto limitato nel tempo e per condizioni acute, non croniche (come nel caso dell'osteoartrite).

Alcune raccomandazioni su Nimesulide
Con l'intento di limitarne l'abuso, è possibile acquistare Nimesulide solo con ricetta medica non ripetibile. Per evitare effetti indesiderati, è bene osservare alcuni accorgimenti:
  • va assunta subito dopo i pasti, perché ha un'azione irritante sulle pareti dello stomaco;
  • è importante avvisare il medico in caso di sintomi di sofferenza epatica come spossatezza, nausea, anoressia, vomito, dolori addominali, ittero e urine scure;
  • è sconsigliato ai bambini sotto i 12 anni, alle donne in gravidanza e allattamento, alle persone con problemi di fegato o con precedenti di emorragia gastrointestinale e ulcera peptica;
  • in caso di sintomi influenzali è meglio ricorrere all'utilizzo di antinfiammatori o antidolorifici come il paracetamolo, l'ibuprofene, il naprossene o l'acido acetilsalicilico.

Stampa Invia