• Home
  • Salute : Farmaci
  • Rischio di incidenti e difficoltà alla guida per chi assume farmaci per l’insonnia
News

Rischio di incidenti e difficoltà alla guida per chi assume farmaci per l’insonnia

26 marzo 2014
farmaci

26 marzo 2014

Il Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza ha raccomandato di cambiare i bugiardini dei farmaci contenti zolpidem, usati per l'insonnia: il loro effetto può durare fino al giorno successivo l'assunzione, con possibili conseguenze come difficoltà alla guida e incidenti stradali. Meglio aspettare a mettersi al volante e usarli solo nella dose minima.

Alcune persone dopo aver assunto medicinali a base di zolpidem, prescritti per la cura a breve termine dell’insonnia, hanno avuto problemi alla guida o causato incidenti stradali. Questi farmaci, infatti, possono provocare sonnolenza e rallentare i riflessi nel giorno successivo alla loro assunzione, aumentando così il rischio di incidenti durante le attività che richiedono attenzione come la guida.  

Che cosa raccomandano gli esperti

Il Prac, Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza dell’Ema (Agenzia europea dei medicinali) ha raccomandato di cambiare i foglietti illustrativi per inserire le seguenti informazioni.

  • Mettersi alla guida solo dopo che sono trascorse otto ore dall’assunzione del farmaco. In questo modo si ha la garanzia di aver metabolizzato il medicinale.
  • Non assumere più di una dose nel corso della notte, anche se con la prima non si è ottenuto nessun effetto.
  • La dose indicata rimane quella minima efficace: in genere una compressa da 10 mg per l’adulto (è indicata invece metà dose, cioè 5 mg, per l’anziano e per chi ha problemi epatici).
  • Non assumere il medicinale insieme a bevande alcoliche, altrimenti si rischia di potenziare l’effetto sedativo.
  • Non assumere il medicinale insieme ad altri farmaci attivi sul sistema nervoso centrale per evitare interazioni.

Quali sono i farmaci?

I medicinali a base di zolpidem sono in vendita in Italia con questi nomi commerciali: Nottem, Opsycon, Sonirem, Stilnox, Zolpeduar, Zolprem. Ci sono anche i generici che prendono il nome dal principio attivo e si chiamano: Zolpidem+nome dell’azienda. Per acquistarli è necessaria la prescrizione medica e sono tutti a carico del cittadino (classe C).

Ma anche sui medicinali si può risparmiare, senza per questo dover rinunciare a efficacia e sicurezza. Grazie alla nostra banca dati farmaci potrai individuare il farmaco equivalente a quello di marca, ma con un prezzo inferiore.


Stampa Invia