News

Farmaci online, da un sito all'altro costano anche il doppio. A cosa stare attenti

27 aprile 2017
farmaci online

27 aprile 2017
Si risparmia comprando i farmaci online? Abbiamo verificato sul campo, aquistando una ventina di noti farmaci da banco: da un sito all'altro si rischia di spendere anche il doppio. Ecco a cosa fare attenzione e come riconoscere i siti autortizzati alla vendita.

Quali sono i siti sicuri su cui acquistare i farmaci?

Farmacie e parafarmacie autorizzate a vendere i farmaci anche online, ovvero attraverso il loro sito devono avere due caratteristiche. Prima di tutto devono avere un esercizio commerciale fisico sul territorio italiano, un negozio insomma, autorizzato dalle autorità competenti. In Italia, infatti, non è possibile acquistare legalmente farmaci da siti basati all’estero perché è proibito introdurre in Italia farmaci sprovvisti di un foglietto illustrativo scritto in italiano.

Il bollino di sicurezza

In secondo luogo non deve mancare il bollino di sicurezza.

logo farmacie online

Il sito deve essere autorizzato alla vendita dei farmaci online e si può verificare questo requisito grazie al bollino di sicurezza: è obbligatorio con il logo apposito che rimanda tramite link all’elenco pubblicato sul sito del Ministero. Molti siti illegali si fingono farmacie o parafarmacie autorizzate, anche ricorrendo a nomi ingannevoli: per esempio “Labuonafarmacia” o “Farmacia italiana” e ostentando il simbolo del caduceo con il serpente. Se però una farmacia o una parafarmacia decidono di vendere online non i farmaci, ma soltanto articoli di altro tipo (integratori, accessori sanitari, cosmetici o altro), in questo caso non hanno bisogno di alcuna autorizzazione né dovranno riportare il bollo, pur essendo a norma di legge. 

I siti più convenienti

Grazie alla nostra indagine abbiamo trovato i 10 siti autorizzati più convenienti perché praticano sconti tra il 10 e 15% rispetto alla media. Ecco quali sono: 

Puoi consultare l'elenco completo sul sito del Ministero della Salute.