Speciali

Quali sono e come funzionano i contraccettivi in commercio

16 giugno 2016
pillola

16 giugno 2016

Ecco una panoramica di tutti i metodi contraccettivi, ormonali e no. Per ognuno, vi diciamo di cosa si tratta, come funziona, quanto è efficace e i suoi vantaggi e svantaggi.

Cosa sono i contraccettivi ormonali da iniezione o impianto

Impianto sottocutaneo di contraccettivi ormonali

È un metodo a base di solo progestinico (etonogestrel), che garantisce un’attività contraccettiva per un periodo di 3 anni. Poi va rimosso ed eventualmente subito sostituito con un nuovo impianto. Si tratta di un bastoncino morbido e flessibile, che viene inserito sotto la pelle del braccio dal ginecologo, ambulatorialmente, seguendo indicazioni specifiche. Per ridurre il fastidio in fase di inserimento e rimozione, viene somministrato un blando anestetico locale. In qualunque momento la paziente cambi idea, l’impianto può essere immediatamente rimosso.

Come funziona

Impedisce l’ovulazione, ispessisce il muco cervicale, rendendo più difficile il movimento degli spermatozoi, modifica l'endometrio (lo strato più interno dell’utero). In queste condizioni l’ovulo ha maggiori difficoltà a impiantarsi nell’utero.

Efficacia

La sua efficacia è intorno al 99%, se inserito correttamente da personale medico. 

Vantaggi

Molto affidabile, privo di estrogeni, dopo la rimozione, ritorno rapido della fertilità. La sua azione è rapidamente reversibile: dopo la sua rimozione, infatti, l'ormone risulta non essere più presente nell'organismo già nell'arco di qualche giorno.

Svantaggi

Per inserirlo e rimuoverlo è necessario l’intervento del medico. Non adatto in donne con fattori di rischio per le malattie tromboemboliche.

Iniezione di ormoni contraccettivi ormonali

È un'iniezione che contiene progesterone (medrossiprogesterone acetato), il cui rilascio nell'arco di 3 mesi garantisce la contraccezione per tutto il periodo. L’iniezione si fa nel muscolo del braccio o della coscia.

Come funziona

Stesso meccanismo dell’impianto sottocutaneo di progestinico

Efficacia

Molto alta, intorno al 99%.

Vantaggi

È efficace già a partire da 24 ore dopo l'iniezione, non è legata al rapporto e non richiede quotidiane attenzioni (al contrario, ad esempio, della pillola).

Svantaggi

Richiede un'iniezione ogni tre mesi fatta con tecnica appropriata. Non protegge da malattie sessualmente trasmissibili. Solo dopo tre mesi, la donna può decidere se continuare o meno a utilizzare questo metodo contraccettivo. Presenta alcuni effetti collaterali importanti, tra cui: aumento di peso (come tutti i metodi contraccettivi ormonali), irregolarità del ciclo mestruale, amenorrea, mal di testa, demineralizzazione delle ossa, nervosismo, calo della libido, depressione, acne, perdita di capelli, mal di schiena. È un metodo controindicato in donne con tumore al seno, patologia cardiovascolare, ipertensione, diabete, seri disturbi al fegato, rischio di trombosi.