News

Genius card di Unicredit

01 ottobre 2009

01 ottobre 2009

È arrivata Genius card, un po' prepagata, un po' conto corrente. Rispetto agli altri borsellini elettronici presenti sul mercato nostrano può rappresentare una novità interessante. Ma sul mercato trovate combinazioni di veri conti correnti e carte di credito a un prezzo più basso

È arrivata Genius card, un po' prepagata, un po' conto corrente.
Rispetto agli altri borsellini elettronici presenti sul mercato nostrano può rappresentare una novità interessante. Ma sul mercato trovate combinazioni di veri conti correnti e carte di credito a un prezzo più basso

Il conto-carta
Dopo Intesa SanPaolo, anche Unicredit ha lanciato il suo borsellino elettronico, Genius card: una carta prepagata, che potete usare per pagare nei negozi o su internet, a cui è associato un codice Iban che vi permette di fare e ricevere bonifici, ricevere l'accredito dello stipendio e altro. Così come per Superflash di Intesa e per Conto tascabile di CheBanca!, anche con Genius card non potete avere un carnet assegni né accedere allo scoperto di conto corrente né richiedere un deposito titoli e fare investimenti. Con Genius card potete, rispetto a Superflash, domiciliare il pagamento delle bollette e dei Rid.

Costi a confronto
In tabella ( gurda tra le risorse) trovate quanto le principali operazioni fatte con Genius card costano rispetto ai maggiori concorrenti. Il borsellino elettronico di Unicredit è l'unico che chiede una spesa di attivazione di 5 euro. Inoltre ha un canone di 1 euro al mese - non si paga solo per i primi 6 mesi - che non viene addebitato se nel corso del mese accreditate sulla carta un importo pari almeno a 500 euro. Basta quindi l'accredito dello stipendio per avere lo sconto.

Nel complesso, questo conto-carta può risultare conveniente. Abbiamo considerato il profilo di un risparmiatore che in un anno riceve 13 accrediti di stipendio, fa 12 bonifici online per pagare il mutuo (contratto con la stessa banca emittente la carta) e 6 bonifici verso altre banche (per alimentare conti di deposito), fa 12 pagamenti di benzina, 12 prelievi presso sportelli bancomat della propria banca e 1 prelievo presso sportelli di altre banche. Il costo annuo di Genius card è di 14 euro. Di poco superiore alla spesa richiesta da Conto tascabile (12 euro) e inferiore rispetto a Spider (tra i 17,81 e i 20,81 euro a seconda che la si acquisti via internet o no). Un punto a favore di Genius card: offre tutela in caso di utilizzo fraudolento. La stessa tutela la offre anche Superflash (a un costo inferiore).

Alternativa: conto + carta
In sintesi, il conto-carta di Unicredit può essere interessante. Fate attenzione, però: sul mercato trovate combinazioni di veri conti correnti e di carte di credito a un prezzo più basso, con uguali oppure anche maggiori garanzie in termini di sicurezza rispetto alle prepagate e con la possibilità, sempre rispetto a queste ultime, di saldare il mese successivo a quello delle spese.


Stampa Invia