News

Pagamenti a distanza

12 marzo 2014

12 marzo 2014

Si chiamano pagamenti contactless: sono sistemi rapidi di pagamento elettronico per le piccole spese quotidiane. Possono essere effettuati con una carta che non occorre nemmeno strisciare, ma semplicemente avvicinare alla cassa, con uno smartphone o, ancora, attraverso l'invio di un sms dal cellulare.

Carte contactless
Attraverso un microchip a radiofrequenza, con le nuove carte contactless non è più necessario effettuare la cosiddetta "strisciata" o inserire la carta nel Pos (la macchinetta, presente nei negozi, che abilita i pagamenti). Non serve nemmeno il Pin: basta avvicinare la carta a un lettore ottico e attendere il "bip" che segnala l'avvenuta transazione. Ideate per pagamenti sotto i 25 euro, con queste carte non bisogna chiedere l'autorizzazione alla propria banca né firmare la ricevuta.

Pagamenti contactless via cellulare
Un'altra possibilità offerta per pagare in maniera contactless è fornita dal cellulare. Si può con due soluzioni tecnologicamente avanzate. Una si basa sulla tecnologia Nfc (Near field communication): si tratta di avvicinare al Pos il proprio telefonino dotato di chips Nfc, con una modalità molto simile a quella delle carte contactless.
Altro sistema di pagamento col cellulare è PayPal Mobile, che si appoggia al conto PayPal attraverso una semplice connessione a internet. In particolare, l'applicazione disponibile su iPhone, Android e Blackberry, basata sulla tecnologia chiamata Bump, permette il rapido scambio di denaro tra due conti PayPal semplicemente avvicinando e scuotendo lo smartphone di chi sta effettuando il pagamento a quello che dovrà riceverlo.

Pagamenti contactless via sms
Più sviluppati, poiché giudicati più sicuri anche dagli utenti, sono invece i sistemi di pagamento via sms.
Già l'anno scorso in Italia hanno raggiunto quota 80 i servizi di mobile payment appoggiati agli sms. L'utente, mandando un semplice messaggio a un apposito numero, può già pagare il parcheggio in una trentina di città (Sosta Milano nel capoluogo lombardo, Telepark a Genova, i-Park a Padova e Pisamo a Pisa, solo per fare alcuni esempi) e acquistare biglietti per i mezzi pubblici (a Roma è possibile acquistare i titoli di viaggio Atac attraverso Poste Mobile). Con lo stesso sistema si possono comprare biglietti per gli spettacoli al cinema o a teatro e, per i titolari CartaSì, effettuare qualsiasi tipo di acquisto nei negozi convenzionati col sistema Cartasì sms, ricevendo poi l'addebito sul proprio conto


Stampa Invia