News

Borsa protetta arancio i rischi di una scommessa

22 gennaio 2010
Borsa protetta arancio i rischi di una scommessa

22 gennaio 2010

La nuova versione del fondo di Ing è solo per chi può permettersi di correre dei rischi. I nostri calcoli rendono bene l'idea.

Nuovo fondo Ing
Borsa protetta arancio è uno dei fondi di Ing riservato ai propri correntisti. La nuova versione (le sottoscrizioni sono state aperte a dicembre) ingolosisce molto, promettendo un 4,6% lordo annuo (4% netto) a fronte di un investimento della durata di un anno. La clausola per avere il ricco interesse e la restituzione totale del capitale investito è che le Borse europee da qui a un anno non perdano più del 25%. In caso contrario, il sottoscrittore riavrebbe solo il 75% di quanto investito. In poche parole chi aderisce oggi a Borsa protetta arancio scommette un quarto della cifra investita sul fatto che nei prossimi 12 mesi i mercati europei non perdano più del 25%: il tutto per un guadagno del 4% netto. Vale la pena?

Una scommessa per pochi
Per capire quante probabilità ha chi sottoscrive oggi Borsa protetta arancio di avere tra un anno il 4% netto promesso abbiamo ipotizzato 50.000 simulazioni con i nostri modelli econometrici. Attraverso queste ipotesi abbiamo potuto constatare che nella maggioranza dei casi (92,4%) chi investirà in questa versione di Borsa protetta arancio riuscirà ad avere il 4% netto in un anno, a patto di disinvestire tra il 24 e il 31 gennaio 2011.

Tuttavia, c'è una non trascurabile probabilità - precisamente il 7,6% - che questo evento non si realizzi: in questi casi chi ha puntato sul fondo a gennaio dell'anno prossimo si ritroverà ad aver perso il 25% di quanto investito. Una scommessa che, in quanto tale, presenta dei rischi e, dunque, non è adatta a tutti.

Investimenti più sicuri
Ve la sentite di correre il rischio di perdere un quarto della cifra investita? Oggi sul mercato non ci sono prodotti che offrono il 4% netto a un anno: tenete però presente che esistono conti di deposito vincolati, come Rendimax, che garantiscono il rimborso del capitale investito e il 2,37% netto a chi blocca il denaro per un anno. Vale la pena di rischiare di perdere il 25% di quanto investito per avere l'1,63% in più in un anno? Secondo noi, no.
Se poi addirittura volete scommettere nel rialzo delle Borse europee, meglio scegliere un Etf come Etf Lyxor Dj eurostoxx 50.


Stampa Invia