News

Banca Etruria: se hai un conto chiudilo subito

03 marzo 2015

03 marzo 2015

Dopo il commissariamento della banca e la sospensione dei titoli in Borsa, meglio non rischiare: anche la “normale” operatività potrebbe essere bloccata. Se sei correntista del gruppo, perciò, chiudi il conto il prima possibile. Ti aiutiamo a trovarne uno sicuro e adatto a te.

Sempre più critica la situazione di Banca Etruria, la banca in cui è vicepresidente il padre dell'attuale ministro Boschi: dopo l’arrivo dei commissari straordinari sono emerse “criticità” più gravi del previsto, tanto che sia le azioni sia le obbligazioni sono state sospese a tempo indeterminato dalle negoziazioni di Borsa. Il commissariamento, certo, non è ancora sinonimo di fallimento: è ancora possibile, anche se poco probabile, che i commissari straordinari riescano a risolvere la situazione. Ma è meglio evitare complicazioni. Ecco cosa fare se hai un conto o se hai obbligazioni.

Se sei un correntista

Se hai conti correnti e conti deposito, chiudili il prima possibile: per ora la normale “operatività” della banca continua come al solito, ma i commissari potrebbero anche bloccarla nel caso lo ritenessero utile per risanare la situazione. Non correre perciò questo rischio: vai altrove, tanto più che sul mercato puoi trovare di meglio. Metti a confronto i vari conti correnti e i conti deposito e trovane uno che faccia alcaso tuo.


Confronta i conti correnti



Confronta i conti deposito


Se hai titoli e obbligazioni

Se hai ancora titoli di Banca Etruria, purtroppo, ora non puoi fare nulla: puoi solo aspettare e sperare che la situazione si risolva. Ma non illuderti: dopo la sospensione, le probabilità di un esito positivo sono ancora più remote. Se vuoi saperne di più segui gli aggiornamenti sul nostro sito dedicato alle tematiche di finanza.


Stampa Invia