News

Fondi Comuni fa 200

18 dicembre 2013
Fondi Comuni fa 200

18 dicembre 2013

La nostra rivista dedicata agli investimenti e al risparmio gestito compie 18 anni. In 200 numeri è passata tantissima acqua sotto i ponti e il mondo del risparmio da questo punto di vista è migliorato: sono calati i costi ed è cresciuta l'offerta.

Fondi Comuni è nato come supplemento di Soldi Sette, l'attuale Altroconsumo Finanza, dedicato al risparmio gestito e il primo numero è datato novembre 1995. A quell'epoca i fondi comuni italiani avevano già una decina di anni, ma stavano conoscendo il loro primo, significativo sviluppo dopo che la lunga marcia di avvicinamento all'Europa aveva reso i rendimenti dei BoT sempre meno interessanti, costringendo i risparmiatori alla ricerca di rendimenti verso forme di investimento sempre più diversificate.

Un mondo pieno di trappole

Il contesto allora era dominato dai promotori finanziari che avevano l'importante compito di diffondere il verbo del risparmio gestito e di collocare i fondi sul mercato. Si trattava, però, di gente in carne e ossa che a fine giornata doveva portare a casa la pagnotta. Per tenerli in vita la maggior parte dei fondi era gravata di commissioni di acquisto (per remunerare la rete dei distributori) che potevano arrivare tranquillamente al 6 % (era il caso di Imi Italy). Noi procedemmo a testare la possibilità di spuntare degli sconti dai promotori, ma soprattutto iniziammo a spingere per gli acquisti diretti in banca con spese più basse.

I primi fondi online

Dopo alcuni anni sono poi arrivate le prime vetrine di fondi on line che han fatto scendere ancora di più i costi. Anche qui siamo stati i primi a testarne l'efficacia e a spezzare una lancia in loro favore vincendo la diffidenza allora diffusa nei confronti degli investimenti effettuati attraverso il web. Altra grande innovazione furono gli Etf che abbassarono i costi e risolsero il problema della cattiva gestione. Anche qui siamo stati i primi ad affrontare la novità e oggi questi prodotti costituiscono una risorsa importante attraverso cui attuare le strategie di investimento che ti consigliamo.

Su misura per te

Ma Fondi Comuni non è stato solo questo, è stato anche tante altre cose: fondi pensione fin dai tempi della riforma, e pure fondi chiusi quotati negli Usa (quando nessuno ne parlava), monitoraggio del mercato e dei suoi piccoli e grossi scandali (si pensi al caso di Sanpaolo azioni Italia), solo per citare uno dei più eclatanti. E poi test sulle gestioni patrimoniali in fondi, ma soprattutto nove portafogli di investimento costruiti sartorialmente per te in modo da offrirti il beneficio di un private banker di carta da consultare ogni mese. Non da ultimo sono arrivati gli accordi con Fundstore per scontarti il bollo e condizioni di favore sui conti di deposito. 

Ma puoi stare certo che non è finita qui e che Fondi Comuni continuerà a svolgere il suo lavoro con la consueta libertà, indipendenza e competenza che è il marchio di fabbrica di Altroconsumo. 



Stampa Invia