News

Compri casa Guida su tasse e agevolazioni

01 novembre 2009

01 novembre 2009

Vuoi comprare casa ma non sai quale tasse devi pagare? Lo stato agevola fiscalmente gli acquisti della prima casa, ma norme, articoli, cavilli rendono tutto complicato. Una guida su spese e agevolazioni.

Tutte le imposte sull'abitazione
Se acquistate casa dovete pagare allo Stato l'imposta ipotecaria, catastale, di registro e d'Iva. Le prime tre vengono versate dal notaio al momento della registrazione. Le tasse di registro e d'Iva sono applicate in modo alternativo a seconda di chi vende l'immobile.

Prima casa: meno tasse
Grazie all'agevolazione relativa all'acquisto della prima casa potrete godere di una significativa riduzione delle imposte. Perché ciò possa avvenire l'immobile deve essere destinato al solo uso abitativo e presentare determinate caratteristiche, le cosiddette condizioni oggettive. L'acquirente poi deve possedere dei requisiti soggettivi legati ad altri eventuali immobili posseduti.

Case: casi particolari e nuove normative
Se ad acquistare la casa è una coppia, per ottenere la riduzione di imposta per la prima abitazione devono entrambi possedere i requisiti richiesti dalla legge.

Per evitare sanzioni fiscali è utile sapere poi che dal 2006 nel rogito della compravendita bisogna inserire "una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà" con i dati che riguardano le modalità di pagamento.

Comprate casa da un privato? Vantaggi economici ma anche rischi
Acquistare casa da un privato è vantaggioso perché si risparmiano i costi di agenzia. Ma occorre essere preparati per non rischiare fregature. Grazie alle domande dei nostri soci, abbiamo provato a chiarire i dubbi più frequenti. Vi diciamo cosa si può fare da soli per risparmiare sulla parcella del notaio, che cosa si rischia se la casa è stata costruita in diritto di superficie e vi diamo alcuni consigli riguardo ad acquisti con mutuo e acquisti di immobili in costruzione.


Stampa Invia