News

Il Cud dei pensionati disponibile solo online

20 aprile 2015

20 aprile 2015

Il Cud dei pensionati non viene più spedito a casa dell'interessato, ma ci si deve attivare per ottenerlo. Dalla modalità online alle alternative non semplici per gli anziani, ecco come fare a recuperarlo.

La certificazione unica che ha sostituito il Cud, che certifica i redditi da lavoro dipendente, autonomo o da pensione percepiti nell’anno precedente è fondamentale per presentare la dichiarazione dei redditi (tramite 730 o Unico). L’Inps però continua, come con il modello Cud, a non aiutare gli anziani ad ottenere facilmente questo documento.

On line con il pin

La via più semplice è quella di recuperare la certificazione unica online, tramite il portale dell’Inps, l’istituto deve metterlo a disposizione entro il 28 febbraio. Per accedere a questo servizio devi essere registrato e possedere il pin personale. Per ottenere il pin devi andare sul sito www.inps.it e seguire il percorso indicato con il pin online. Ricordati di avere a portata di mano il tuo codice fiscale o quello della persona per la quale lo stai richiedendo e che: 

  • è personale e non da diritto all’accesso alle schede di altre persone; 
  • il pin iniziale è composto da 16 caratteri, i cui primi 8 ti sono inviati via SMS, email o posta elettronica certificata, mentre i secondi 8 con posta ordinaria al tuo indirizzo di residenza. Al primo utilizzo, il PIN iniziale di 16 caratteri viene sostituito con uno di 8 caratteri, da conservare per i successivi utilizzi. 

Se possiedi già il pin accedi ai servizi on line per il cittadino e scegli “certificazione unica”.

Le alternative all’online

Ovviamente non tutti hanno internet, pertanto sono stati predisposti mezzi alternativi per ottenere la propria certificazione unica.

  • Se possiedi un indirizzo di posta elettronica certificata PEC e lo hai già comunicato all’Inps, la certificazione unica ti arriva via mail, altrimenti puoi richiederla all’indirizzo richiestaCertificazioneUnica@postacert.inps.gov.it inviando istanza con copia del documento d’identità del richiedente. È possibile richiedere il modello di Certificazione Unica anche tramite posta elettronica semplice, allegando alla comunicazione istanza scannerizzata nella quale va indicato anche il numero di posizione della pensione presente nel cedolino, oltre che copia del documento di identità.
  • Vai in una delle sedi Inps, presso lo “sportello veloce” dedicato alla stampa dei modelli. Oppure utilizza una delle postazioni self service presso le quali, se possiedi il pin, puoi stamparti autonomamente la tua certificazione dei redditi. Presso queste postazioni è possibile effettuare l’accesso anche con la tessera sanitaria.
  • Rivolgiti a un Caf (centro assistenza fiscale), a un ente di Patronato o a un professionista purché abilitato alla trasmissione delle dichiarazioni dei redditi (commercialisti, ragionieri...). Per far questo devi fornir loro una delega al trattamento dei dati.
  • Puoi recarti in Comune o presso altre pubbliche amministrazioni che abbiano attivato un protocollo con l’Inps per la stampa della certificazione unica. Anche in questo caso devi munirti di delega.
  • Vai in un ufficio postale che ha aderito alla rete “sportello amico” e chiedi che ti venga stampata la certificazione unica. Fai attenzione però, perché questa modalità è a pagamento, il servizio costa 2,70 euro (più Iva) per ogni CU stampata.
  • Se hai più di 85 anni e possiedi l’indennità di accompagnamento ti arriva via posta una comunicazione dall’Inps contenente il tuo codice personale e il numero telefonico da contattare per dichiarare di essere impossibilitato al reperimento della certificazione unica che quindi ti viene inviata a casa.
  • Se sei residente all’estero, puoi chiedere la certificazione fornendo i tuoi dati anagrafici e il tuo codice fiscale telefonando ai numeri 06 59058000 – 0039 06 59053132 dalle 8 alle 19.
  • Se non rientri nei casi precedenti ma sei comunque impossibilitato ad accedere alla tua certificazione chiedine la spedizione al tuo domicilio contattando il numero verde 800 434320.

Se a richiederlo non è il titolare

La certificazione unica può essere rilasciata anche a persona diversa dal titolare della pensione. In questo caso la richiesta deve essere presentata da una persona munita di delega con la quale si autorizza l’Inps al rilascio della certificazione, insieme alla fotocopia del documento di riconoscimento dell’interessato. Il delegato, presentando anche il proprio documento d’identità potrà presentarsi agli sportelli con massimo due deleghe. Se questa richiesta viene fatta tramite casella di posta certificata del delegato, questi non deve allegare il proprio documento di riconoscimento. Se la certificazione unica viene richiesta da un erede del pensionato deceduto, occorre presentare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, con la quale si attesta la propria qualità di erede insieme alla fotocopia del proprio documento di identità.


Stampa Invia