News

730: no al rinvio dei rimborsi superiori ai 4.000 euro

22 gennaio 2014

22 gennaio 2014

A partire dal 2014, con effetto sui modelli 730 del 2013, se il credito d'imposta scaturito dalla dichiarazione supera la soglia dei 4 mila euro, potremmo non trovarlo sulla busta paga di luglio o sulla pensione di agosto. Da quest’anno, al superamento di questa soglia, l’Agenzia delle Entrate effettuerà dei controlli preventivi: chiediamo non venga fatto.

A partire dal 2014, con effetto sui modelli 730 del 2013, se il credito d'imposta scaturito dalla dichiarazione supera la soglia dei 4 mila euro, potremmo non trovarlo sulla busta paga di luglio o sulla pensione di agosto. Da quest’anno, al superamento di questa soglia, l’Agenzia delle Entrate effettuerà dei controlli preventivi, anche con richiesta di documentazione, sulle detrazioni per carichi di famiglia e in caso di crediti d’imposta derivanti dalle dichiarazioni degli anni precedenti. Questo significa che le verifiche si concentreranno sulle percentuali di detrazione dichiarate dai genitori per i figli a carico, sul rispetto del limite di reddito di 2.840,51 euro per esser dichiarabile a carico, e sulle condizioni necessarie per ottenere le detrazioni per altri familiari conviventi. Al termine del controllo, il rimborso che risulta spettante è erogato direttamente dall’Agenzia delle Entrate.


Stampa Invia