News

Wikilabour, un portale sul mondo del lavoro

01 gennaio 2010

01 gennaio 2010
Se Wikipedia è una specie di enciclopedia aperta al contributo degli utenti, Wikilabour (www.wikilabour.it) si propone come un dizionario dei diritti dei lavoratori, in continuo aggiornamento.
L'iniziativa, promossa di recente da Cgil Milano e Cgil Lombardia, si compone per ora di circa 400 voci, raggruppate per argomenti (Retribuzione, Contratto collettivo, Permessi retribuiti...). L'obiettivo è quello di fornire risposte chiare e aggiornate ai quesiti del mondo del lavoro, dando accesso a leggi, regolamenti e contratti in materia.
La consultazione è piuttosto semplice: digitando, per esempio, la parola "maternità" si accede a voci più specifiche (tutele e diritti, astensione facoltativa, astensione obbligatoria, licenziamento in maternità), ognuna delle quali illustrata da una scheda sintetica, con i relativi richiami di legge e le indicazioni pratiche (tempi, a chi rivolgersi, documenti necessari...).
Il sito offre anche la possibilità di crearsi un proprio profilo, in modo da aumentare l'interattività, per esempio ponendo domande specifiche, offrendo contributi personali o segnalando casi specifici.

Stampa Invia