News

Cambiare mutuo Ancora una corsa a ostacoli per colpa delle banche

01 novembre 2009

01 novembre 2009

Le banche scoraggiano in tutti i modi chi vuole trasferire il mutuo a un altro istituto di credito che offre condizioni migliori.

Anche se la legge parla chiaro: la surroga del mutuo deve avvenire a costo zero.

Inchiesta mutui in 13 città
Questi i risultati della nostra inchiesta in 13 città dove abbiamo visitato 270 agenzie delle maggiori banche italiane mettendoci nei panni di chi chiede la surroga del mutuo per ottenere un tasso migliore. Da ben 41 agenzie siamo usciti senza alcuna offerta con mille scuse diverse, mentre in nove sportelli ci hanno proposto la sostituzione, soluzione ben più remunerativa per le loro casse.

La banca ha ritardato la surroga? Calcola il risarcimento che ti spetta
Dal 5 agosto scorso la legge 102/2009 stabilisce il diritto al risarcimento per tutti coloro che hanno subito ritardi superiori ai 30 giorni nella surrogazione del loro mutuo. Il risarcimento è pari all'1% del valore del mutuo per ciascun mese o frazione di mese di ritardo, potete individuare quanto vi spetta con il nostro calcolatore e usare la lettera tipo per chiedere il risarcimento.

Scegliere il mutuo: alla larga dai mediatori creditizi
Il mediatore creditizio è un consulente che fa da intermediario tra la banca e chi chiede un finanziamento: solitamente facendosi pagare da entrambi, a volte solo dall'istituto di credito. Spesso la proposta di affidarci a lui viene proprio dall'agenzia immobiliare che ci sta vendendo la casa. Queste agenzie di mediazione creditizia sono trasparenti? Consegnano il contratto di finanziamento? Comunicano il costo del servizio? Per rispondere a queste domande siamo andati a chiedere un mutuo in 24 agenzie in tre grandi città italiane (Milano, Roma e Napoli). Grazie alla nostra inchiesta, abbiamo scoperto che non solo la mediazione ha un costo salato (anche il 4% sull'importo erogato del mutuo), ma il cliente non ne è consapevole in quanto il compenso del mediatore è mascherato sotto forma di "spese di istruttoria" o di "gestione pratica" e il contratto di mediazione non è consegnato prima della sottoscrizione. Non solo. Dall'analisi delle condizioni del mutuo, almeno nelle agenzie che lo hanno comunicato, abbiamo verificato che non sono più vantaggiose di quelle che si otterrebbero in banca.


Stampa Invia