News

Difendersi dalle società di recupero crediti

30 gennaio 2015
Difendersi dalle società di recupero crediti

30 gennaio 2015

Telefonate ai vicini di casa, messaggi sul posto di lavoro e modi poco gentili. Sono alcuni dei comportamenti scorretti messi in atto dalle società di recupero crediti se, per diversi motivi, non riesci a pagare le rate di un prestito. L'Antitrust è intervenuta contro due delle società "stalker". Ecco come puoi difenderti.

Lo avete denunciato in tanti. Lo “stalking” messo in atto dalla società di recupero crediti non è purtroppo un’eccezione, ma un comportamento illecito piuttosto diffuso, tanto che il Garante della Privacy, dopo le numerose segnalazioni dei cittadini, ha emanato un provvedimento in cui stabilisce quali comportamenti sono lesivi della privacy.

  • Sono vietate le telefonate preregistrate e l’affissione di avvisi di mora sulla porta del debitore o sollecitazioni di pagamento che possono essere viste da tutti.
  • I solleciti di pagamento devono essere portati a conoscenza del solo debitore.
  • Le società di recupero crediti non possono chiamare i familiari, i vicini di casa, il datore di lavoro e metterli a conoscenza del debito.

Premesso che i debiti si devono pagare, questi comportamenti non sono leciti e bisogna difendersi.

L'intervento dell'Antitrust contro GE.RI.

In seguito a numerose segnalazioni, l'Antitrust ha disposto la sospensione delle attività con modalità scorrette da parte della GE.RI. Gestione Rischi S.r.l. e della Elliot S.r.l. Nei primi mesi del 2014, in particolare, la GE.RI. avrebbe sollecitato via posta, email, telefonate e sms il pagamento di presunti crediti, non dettagliati o infondati e prescritti. In alcune comunicazioni veniva addirittura preannunciata la visita di un funzionario per "ritentare la composizione bonaria del debito". Il recupero di alcuni crediti sarebbe stato commissionato dalla Elliot S.r.l., la società che ha acquistato la titolarità dei crediti vantati da altri professionisti. L'Antitrust ha vietato la continuazione da parte della GE.RI. Gestione Rischi S.r.l. di ogni attività diretta al recupero crediti con modalità scorrette e aggressive, imponendo una sanzione di 205.000 euro.

Multata anche Telkom. S.p.A.

“Pratiche commerciali scorrette, in quanto aggressive”: sono quelle che, a giudizio dell’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, Telkom S.p.A. ha messo in atto autonomamente per recuperare vari crediti a favore di Sky, inviando ai clienti “atti di citazione in giudizio presso sedi di Giudici di Pace senza il rispetto del Foro competente”. Per questo, l’Antitrust ha irrogato alla società una sanzione di 320.000 euro. Gli atti di citazione inviati da Telkom, “con l’indicazione di una fittizia data della prima udienza”, secondo l’Antitrust erano tali da esercitare sui destinatari “un indebito condizionamento, ingenerando il convincimento che, a prescindere dalla fondatezza della propria posizione debitoria, sia preferibile provvedere rapidamente al pagamento dell’importo richiesto piuttosto che esporsi a un contenzione giudiziario”. Questa pratica commerciale è stata giudicata, inoltre, “non conforme al livello di diligenza professionale ragionevolmente esigibile” e l’Agcm ne ha vietato la diffusione o continuazione.

A chi rivolgersi

Siamo di fronte a un settore fiorente: 33 milioni di pratiche ogni anno, con un volume d’affari che supera i 30 miliardi di euro. Se incappi in una società di recupero crediti che mette in atto comportamenti illeciti, oltre a segnalare le società scorrette all'Antitrust puoi anche agire in giudizio contro il creditore e la società di recupero crediti a cui ti sei affidato, per chiedere il danno non patrimoniale per la violazione della tua riservatezza. Danno che una significativa sentenza del Tribunale di Chieti (n. 883 del 2012) ha riconosciuto a un cittadino che ha subìto la violazione della sua riservatezza per le telefonate e i messaggi sul suo debito che venivano fatti su numeri di telefono diversi dal suo.

Sei alla ricerca di un prestito? Scegliere a chi rivolgersi e quanto chiedere non è sempre semplice. Prima di affidarti a qualcuno puoi utilizzare il nostro servizio online che mette a confronto i principali prodotti presenti sul mercato e ti aiuta a trovare quello più conveniente.

Confronta i tassi


Stampa Invia