Consigli

Scuola: come scegliere lo zaino e usarlo bene

30 agosto 2015
Scuola: come scegliere lo zaino giusto

30 agosto 2015

Bambini e ragazzi sceglierebbero lo zaino scolastico solo sulla base della moda del momento. Ma solidità e comodità sono aspetti importanti che possono prevenire dolori a schiena, spalle e collo. Escluso dagli esperti, invece, un nesso con la scoliosi. Ecco come scegliere e utilizzare il compagno di viaggio di un intero anno.

Bambini e ragazzi hanno le idee molto chiare sul nuovo zainetto per la scuola: vogliono quello della bambola del cuore, del cartone animato preferito o di un famoso videogioco. Se lasciassimo fare a loro non ci sarebbero tentennamenti nella scelta. I criteri dei genitori devono però essere diversi, basati su principi di solidità e comodità.

Schiena, collo e spalle a rischio

Portare, tutti i giorni e male, uno zaino troppo pesante può provocare dolori - che riguardano sia i muscoli che le ossa - alla schiena, al collo e alle spalle, dovuti appunto alle posture scorrette e prolungate che i bimbi sono costretti ad assumere per sopportare i macigni che si portano dietro. Secondo quanto specificano gli studiosi, inoltre, la scoliosi - essendo un'alterazione della colonna ereditaria - non avrebbe alcun nesso con gli zaini pesanti. Senz'altro, però, per chi già ne soffre, un carico pesante potrebbe soltanto peggiorare la situazione. Quello che potrebbe succedere inoltre, anche se non vi sono dati certi, è che portare grossi pesi per tanto tempo e in modo sbagliato potrebbe provocare un'accentuazione della cifosi - la normale curvatura della colonna dorsale - e quindi dare quell'effetto-gobba che proprio nessun bambino si merita. Pensa, inoltre, alla strada che il piccolo dovrà fare per raggiungere la scuola e l'aula: salite, discese, scale anche per due o tre piani. Si tratta di momenti "critici", in cui i bambini - se il peso dello zaino è eccessivo - sono tutti sbilanciati, il ché non è il massimo della sicurezza, soprattutto su una rampa di scale.

Le buone caratteristiche di uno zaino

Peso non eccessivo e ben distribuito

Insomma, vale senz'altro la pena dedicare a questo acquisto una certa attenzione. Ecco alcuni consigli su come scegliere lo zaino giusto e come comportarsi anche dopo, quando andrà riempito.

  • Come deve essere
    Sceglilo di dimensioni adeguate al bimbo e di forma regolare, in modo che ci sia una corretta distribuzione del carico. Vanno privilegiati i modelli con lo schienale rinforzato, che consente di distribuire in modo equilibrato il peso sulla schiena. Meglio ancora se lo schienale è imbottito, così da attutire i colpi, quando ad esempio il giovane studente corre o saltella con lo zaino pieno di libri in spalla. Preferisci quelli dotati di cintura addominale, cosicché lo zaino aderisca bene al dorso. Per evitare i dolori alle spalle, le bretelle devono essere larghe e imbottite.
  • Quanto deve pesare
    Secondo l'opinione degli studiosi del settore, gli zaini che pesano il 10-15% del peso corporeo dello studente possono essere trasportati senza nessun problema: quindi se un bambino pesa 20 Kg (peso medio a 6 anni, quando si inizia ad andare a scuola), uno zainetto adeguato non dovrebbe superare i 2-3 Kg. Verifica anche il peso dello zaino vuoto: uno di quelli base pesa circa 400 grammi (per i 24-26 litri di capienza), ma si può arrivare facilmente ai 900 - 1000 grammi per i più grandi o imbottiti (da 30 litri). Inoltre, i più diffusi con personaggi dei cartoni animati o principesse sono estensibili, hanno cioè un'apertura a soffietto sui lati e pesano circa 600 grammi: sono più spaziosi, ma danno anche uno sbilanciamento all'indietro maggiore. Attenzione anche ai modelli dotati di ruote: sono piuttosto pesanti anche vuoti (arrivano ai 2 kg) e quindi, anche solo con l'astuccio (quello completo con 3 zip per i più piccoli può pesare oltre mezzo chilo) e il diario (cica 400 grammi), si rischia di superare il peso limite, soprattutto per i più piccoli. Tieni conto, inoltre, che non sempre si riuscirà a trascinare lo zaino-trolley, soprattutto se piove, se si prendono i mezzi o se si devono fare delle scale.
  • Come riempirlo
    Gli oggetti vanno suddivisi nei diversi scomparti, distribuendo il peso in modo simmetrico e tenendo presente però che le cose più pesanti, come libri e dizionari, vanno posti in senso verticale vicino alla schiena. Altrimenti lo zainetto sarà sbilanciato all'indietro.
  • Come indossarlo
    Le bretelle vanno regolate in modo che siano di pari lunghezza, per far sì che il peso sia equamente distribuito su entrambe le spalle, quindi vanno strette per evitare che lo zainetto scenda sotto la vita. La cintura addominale va allacciata per avvicinare il carico alla schiena. Mai portarlo su una spalla sola, comportamento che i ragazzi trovano molto disinvolto ma che fa male. Se proprio non riescono a farne a meno, si cerchi almeno di alternare la spalla.
  • Per gli insegnanti
    Spesso i limiti di peso dello zaino scolastico vengono abbondantemente superati e la responsabilità è in parte degli insegnanti, che - volendo - avrebbero a disposizione soluzioni in grado di limitare questo carico quotidiano Per esempio potrebbero stabilire che alcuni libri siano usati in condivisione, oppure riservare nella classe armadietti destinati ad accogliere i libri più pesanti, quali i dizionari ad esempio. Inoltre gli insegnanti dovrebbero indicare con precisione quali sono i libri davvero necessari il giorno dopo: una programmazione accurata evita ingombri inutili nello zaino e, di conseguenza, sulle spalle.

Stampa Invia