Attenzione a

Latte in polvere contaminato da salmonella

Alcuni lotti di latte in polvere prodotti da Lactalis sono stati richiamati in 80 paesi perché contaminati da salmonella. L'Italia non rientra nella lista dei paesi coinvolti, ma il Ministero della Salute sta analizzando alcuni lotti per sicurezza. Se ne hai uno non consumarlo e chiedi la sostituzione.

15 gennaio 2018
allattamento

Alcuni lotti di latte in polvere prodotti in Francia dalla ditta Lactalis sono sotto esame perché risultano contaminati da salmonella. Le autorità francesi non hanno ufficialmente inserito l'Italia nella lista dei paesi coinvolti, ma il Ministero della Salute sta analizzando i lotti. Se dovessi averne uno di questi prodotti meglio non darlo al tuo bimbo per sicurezza.

I lotti di latte in polvere sotto esame

Il Ministero sta analizzando i seguenti lotti di Milubel Bio

  • 17C0012686 con termine massimo di conservazione 27/04/2018;
  • 17C0012844 con termine massimo di conservazione 24/05/2018;  
  • 17C0012965 con termine massimo di conservazione 12/09/2018; 
  • 17C0013595 con termine massimo di conservazione 06/01/2019; 
  • 17C0013733 con termine massimo di conservazione 03/02/2019. 

Cosa fare se hai uno di questi prodotti 

Se hai in casa uno di questi prodotti non prepararlo al tuo bimbo, ma riportalo nel punto vendita dove l'hai acquistato. Per sicurezza, nel caso in cui non ti vogliano cambiare il lotto, stampa la comunicazione del Ministero e portala con te.

Come preparare il latte in polvere 

Qualche anno fa abbiamo fatto un test sui latti artificiali per bambini e ci teniamo a ribadire un concetto importante dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: il latte in polvere non è sterile e per questo va preparato ricostituendolo con acqua a 70°C, proprio per prevenire disturbi nel neonato

latte

Cos'è la salmonella?

Per salmonella si intende un batterio in grado di provocare infezioni all’apparato digerente. Il consumo di alimenti contenenti salmonella può provocare malessere, dissenteria, vomito e febbre. Questi sintomi possono presentarsi in forma più acuta nei bambini, in anziani e in persone con sistema immunitario debole.