News

Tappetini puzzle troppe sostanze a rischio

01 ottobre 2009

01 ottobre 2009

Abbiamo selezionato nove tappeti puzzle dedicati ai più piccoli, per verificare la presenza e l'emissione di sostanze tossiche. Purtroppo, le abbiamo trovate: sette tappetini su nove emettono formamide, solvente potenzialmente cancerogeno, che sarà bandito dalla nuova direttiva sui giocattoli.
La norma Ue farà piazza pulita di tutti i componenti pericolosi, vietandone l'impiego in qualsiasi quantità. Darà così un bel giro di vite alla presenza di sostanze chimiche nei prodotti per bambini: oltre a proibire l'impiego delle sostanze più rischiose, ridurrà i livelli di quelle consentite (in particolare, metalli pesanti e fragranze allergizzanti). Anche perché l'evoluzione tecnologica ha consentito di mettere a punto sostanze più sicure. Le nuove norme europee aggiornano quelle in uso dal 1988 e dovranno essere a regime nel nostro Paese entro il 2011.

Subito fuori dal mercato
I rischi non sono immediati, ma i tappetini puzzle bocciati nel nostro test sono potenzialmente pericolosi nel lungo periodo. Fedeli all'elementare principio di precauzione, il nostro consiglio è di non acquistarli.

Abbiamo chiesto al ministero dello Sviluppo Economico e alla Commissione europea di imporre il ritiro dal mercato dei tappetini del nostro test che contengono o emettono formamide, un solvente classificato come cancerogeno. Non si dovrebbe aspettare l'entrata in vigore della direttiva (entro il 2011) per eliminare una fonte di rischio per i nostri bambini. Dai produttori ci aspettiamo il richiamo volontario degli articoli a rischio, mentre da parte del Ministero più controlli.

Marche testate
  1. Bebi Sogni
  2. Dg
  3. Globo
  4. Its Imagical
  5. La giraffa (importato da Itn)
  6. Mazzeo
  7. Paggio
  8. Progarden
  9. Vinportex

 

rettifica  


Stampa Invia