Consigli

Come avere una lavagna interattiva faidate

01 settembre 2009

01 settembre 2009
Le lavagne interattive come quella della foto accanto piacciono e sono ritenute utili, ma costano molto. Per il sempre ristretto budget di una scuola sono una spesa spesso proibitiva. Con un po’ di fai-da-te, però, è possibile costruirne una a costi contenutissimi. Non sono richieste particolari competenze: potrebbe essere un progetto interessante per gli alunni di un istituto tecnico.

Le spiegazioni sul web
Il punto di riferimento è il sito johnnylee.net/projects/wii. Nel paragrafo “Low-Cost Multi-point Interactive Whiteboards Using the Wiimote”, un brillante ingegnere spiega come costruirsi una lavagna interattiva usando il telecomando della wii (la console di Nintendo).

Ecco cosa serve
> Il wiimote, il telecomando della wii. Costo: circa 36 euro, basta il telecomando, la console non serve.
> Un pc con collegamento bluetooth, da collegare con il wiimote. Questa è la parte più delicata: in commercio esistono anche chiavette usb che sono trasponder bluetooth, ma a quanto pare non tutti gli adattatori sono supportati. Costo: 15-20 euro al massimo. Per ulteriori informazioni, reperire spiegazioni e driver: wiimoteproject.com.
> Un qualsiasi schermo. Per contenere ulteriormente i costi si può anche usare una parete bianca.
> Una penna a infrarossi fatta in casa con quattro componenti: una resistenza, un diodo infrarosso, un pulsante e una batteria. Si tratta di materiali reperibili in negozi che vendono componenti elettronici oppure chiedendo a chi ripara televisori. Costo: meno di 5 euro. Per fare la penna servono inoltre un po’ di filo, dello stagno, un saldatore e un po’ di fantasia. Il sito infatti non dà indicazioni precise su come procedere. L’idea è saldare insieme i quattro componenti elencati e farsi uno strumento pratico da tenere in mano, almeno quanto una qualunque penna o un telecomando. Al limite, si può pensare di acquistare uno di quei puntatori laser economici, aprirlo e sostituire il diodo laser con uno a infrarossi.
Fatta la penna non rimane altro che scaricare il software dal sito indicato ed eseguirlo.

Stampa Invia