News

Bond Enel un buon investimento

13 febbraio 2012

13 febbraio 2012

Abbiamo analizzato due nuove obbligazioni che verranno emesse da Enel: una a tasso fisso e l'altra a tasso variabile. Queste sono le ultime ore a disposizione per partecipare all'emissione acquistando un minimo di due titoli da 1.000 euro ciascuno, facendo un buon investimento.

L'obbligazione a tasso fisso, Enel TF 2012-2018 (Isin IT0004794142), verrà collocata a un prezzo che potrà oscillare tra 99,1 e 99,9 euro. L’importo preciso della cedola si conoscerà cinque giorni dopo l’emissione. Abbiamo analizzato l’obbligazione tenendo conto delle ipotesi meno favorevoli per il sottoscrittore. In base a queste previsioni, Enel TF 2012-2018 darà un rendimento, al netto di tasse del 20%, del 4% netto annuo. Dati alla mano, questo rendimento è, oggi, superiore a quello che offrono obbligazioni di pari durata e affidabilità, come, per esempio, il BTp 4,5% 1/02/2018, che darà il 3,8% annuo al netto delle commissioni d’acquisto e di tasse del 12,5%.

Meglio acquistare in emissione, prima dell'arrivo sul mercato
Enel TV 2012/2018 (Isin IT0004794159), a tasso variabile, sarà invece collocata a un prezzo di 100 euro. La cedola, semestrale, verrà calcolata aggiungendo al tasso Euribor 6 mesi un sovrarendimento pari al 3,1% annuo lordo, il più interessante offerto oggi da titoli di pari durata e affidabilità. A chi vuole scommettere sul rialzo del tasso Euribor 6 mesi, consigliamo di puntare su Enel TV 2012/2018, acquistandola in emissione. Una volta sbarcata sul mercato, infatti, l’obbligazione potrebbe diventare meno interessante, dal momento che il prezzo del bond potrebbe leggermente salire, allineando il rendimento offerto a quello di titoli a tasso variabile di pari durata e affidabilità oggi quotati a Piazza Affari.

Per approfondimenti potete visitare il sito www.soldi.it

Stampa Invia