News

I diritti di chi acquista

12 luglio 2012

12 luglio 2012

Che sia un periodo normale, stagione di saldi o di altre vendite straordinarie, i diritti di chi compra devono essere sempre rispettati. Attraverso una serie di esempi, analizziamo alcuni casi particolari, per consigliarti come muoverti quando acquisti.

Errori di stampa e prezzi senza Iva

Tieni presente che i comportamenti scorretti dei negozianti possono essere segnalati all’Antitrust (www.agcm.it, al numero 800.166.661 da lunedì a venerdì, dalle ore 10 alle 14) o al Garante per la sorveglianza dei prezzi, il cosiddetto Mister Prezzi (al numero 800.955.959 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 15).
  • C’è un televisore in offerta: ma il negoziante dice che è rimasto solo l’apparecchio in esposizione e non può venderlo.
    Se il televisore esposto funziona e non ha difetti, il negoziante non può rifiutarsi di venderlo. Nel caso, chiamate in vostro soccorso la Polizia municipale.
  • Durante l’estate, a causa del gran caldo, i negozi che vendono ventilatori e condizionatori vengono presi d’assalto: la merce scarseggia e i prezzi schizzano alle stelle.
    Purtroppo, quando succedono vicende del genere, le autorità non hanno il potere di intervenire sui prezzi del singolo punto vendita: possono solo controllare che il negoziante osservi l’obbligo di esposizione del prezzo e rilasci regolarmente lo scontrino. Diverso è il caso in cui ci sia il sospetto che i negozianti facciano “cartello”, cioè si mettano d’accordo sui prezzi da praticare, venendo meno al principio della concorrenza: questa è materia di controllo da parte dell’Antitrust.
  • Alcuni siti di vendita online indicano i prezzi dei prodotti senza Iva: quest’ultima compare quando si fa l’ordine d’acquisto: solo allora viene evidenziato il prezzo comprensivo dell’imposta.
    Il prezzo di vendita deve sempre essere il prezzo finale, comprensivo di tutte le imposte: questa regola vale sia per i prodotti sia per i servizi. Il negoziante che non lo fa può essere denunciato all’Antitrust per pubblicità ingannevole.
  • Sui volantini di un negozio viene pubblicizzato un ferro da stiro dal prezzo veramente conveniente: arrivati al punto vendita, però, dicono che c’è stato un errore di stampa e che il prezzo è un altro.
    Il negoziante è vincolato alla promessa che fa al pubblico. Quindi, se si accorge di un errore nel prezzo di un prodotto reclamizzato, dovrebbe immediatamente porvi rimedio (per esempio, facendo stampare volantini con il prezzo corretto). Allo stesso modo, se i prodotti in promozione finiscono prima del termine previsto, dovrebbe darne subito comunicazione, utilizzando gli stessi mezzi di comunicazione impiegati per la promozione.

Stampa Invia