News

Polizza 100 e lode pubblicita ingannevole

16 luglio 2010

16 luglio 2010

Una multa di 10 mila euro alla società Arfin per aver promosso in modo ingannevole sulla carta stampata la polizza assicurativa "100 e lode", riservata ai genitori che vogliono investire sul futuro universitario dei propri figli piccoli.

Promozione ambigua
La pubblicità affermava che, assicurando il figlio con 550 euro, si poteva godere di una cifra fino a 120 mila euro per pagargli gli studi. Questo a due condizioni. La prima: al momento della sottoscrizione della polizza il ragazzino deve avere meno di dieci anni. La seconda: lo studente deve superare la maturità con 100 e lode.

In realtà, nelle condizioni generali del contratto è prevista una terza condizione per l'ottenimento dei soldi: lo studente deve superare, con votazione superiore alla media, un test di lingua inglese, pagandolo di tasca propria. Ma questo la pubblicità non lo diceva.

La segnalazione al Garante
Dopo la nostra segnalazione, il Garante della concorrenza e del mercato, in base al Codice del consumo, ha riconosciuto come ingannevole la pubblicità. Risultato: obbligo di ritirare dal mercato il messaggio pubblicitario e multa alla compagnia di assicurazione. C'è però una nota dolente: la decisione dell'Antitrust arriva dopo circa un anno dalla nostra segnalazione. Un periodo di tempo durante il quale più di una famiglia sarà caduta nella rete della promozione ingannevole.


Stampa Invia