News

Promesse da presidente

05 febbraio 2009

05 febbraio 2009

Un sito raccoglie 500 propositi fatti da Obama in campagna elettorale, e ci aggiorna sullo stato dei lavori.

Barack Obama si è guadagnato la fiducia della maggioranza degli americani, che lo hanno eletto nuovo Presidente degli Stati Uniti. Certamente molti dei consensi che ha ottenuto sono riconducibili a una serie di propositi e di promesse fatte nel corso della lunga campagna elettorale che lo ha portato alla Casa Bianca. E ora? La storia è piena di esempi di uomini politici che hanno promesso mari e monti e poi, una volta eletti ai posti di comando, hanno realizzato solo una minima parte di quanto si erano riproposti di fare. Tramite il sito politifact.com (bisogna poi cliccare su "Obameter") un gruppo di giornalisti del St. Petersburg Time (quotidiano della Florida) ha deciso di marcare stretto il neo presidente. Sul sito sono elencate 500 promesse fatte da Obama in campagna elettorale, riguardanti i temi più disparati. Accanto a ognuna è riportata la frase che sta a indicare se il proposito è stato realizzato, se è in fase di lavorazione, se è in stallo, se non è stato fatto ancora nulla, se è dovuto scendere a un compromesso, se la promessa è stata infranta.. Lo "score" è aggiornato in tempo reale, in primo piano nell'home page del sito. Nella prima settimana dal giuramento, già cinque sono le promesse marchiate dal sito come mantenute: impegno per porre fine alla guerra in Iraq, maggiore trasparenza attorno agli atti della Casa Bianca, assunzioni nella pubblica amministrazione basate solo sulla competenza e non sull'orientamento politico, divieto di ricevere regali da parte di lobbysti per chi lavora nella pubblica amministrazione, impegno a inserire nel Governo almeno un esponente del partito Repubblicano. Per ogni provvedimento adottato il sito offre una spiegazione dettagliata e l'elenco delle fonti.

Un monitoraggio quotidiano, sul quale, immaginiamo, anche il presidente Obama butterà l'occhio di tanto in tanto.


Stampa Invia