News

Partite di serie A: le app per vederle in streaming a meno di 2 euro

Per vedere in streaming le partite di calcio di serie A non c'è più bisogno di mettersi alla ricerca di improbabili siti pirata: per ogni turno di campionato, con le app di SporTube e Serie A Tim, puoi scegliere tra 3 partite e guardarle su smartphone o tablet al soli 1,99 euro a partita. Ecco come funzionano e quali sono pregi e difetti. 

  • di
  • Luca Cartapatti
10 ottobre 2017
10 ottobre 2017
  • di
  • Luca Cartapatti
Sportube e Tim serie a

1 euro e 99 centesimi a partita. È quanto potresti spendere ad esempio per vedere uno dei prossimi big match del campionato di serie A (Juventus - Lazio). In che modo? Scaricando sul tuo tablet o smartphone la app di Serie A Tim o quella di Sportube TV (del gruppo Eleven Sports). Anche quest'ultima, infatti, ha acquisito i diritti per trasmettere in streaming le stesse partite di campionato trasmesse da Serie A Tim. Tre partite per ogni turno di campionato, trasmesse in modalità pay per view. Stesse dirette, stessi prezzi: 1,99 euro a partita.

Ma quali partite si possono vedere?

Una delle caratteristiche che distinguono questi servizi dai ben più costosi servizi di pay tv terrestri e satellitari è la scelta limitata delle partite: solo tre per ogni turno di campionato (e non per tutti i turni ci sono partite di cartello). Il calendario degli incontri che sia Tim sia Sportube possono trasmettere è stato deciso direttamente dalla Lega Calcio. Ad esempio, alla prossima giornata, sarà possibile acquistare la visione di Juventus – Lazio, di Fiorentina – Udinese, e Bologna – Spal. Sono partite che si giocano in giorni e orari differenti per evitare sovrapposizioni. Sul sito di Tim, puoi vedere le partite disponibili all'acquisto per i prossimi turni di campionato. La trasmissione per le due piattaforme è identica, per cui identica è anche la telecronaca. Puoi scegliere di acquistare una singola partita a 1,99 euro oppure l'intero pacchetto delle 3 partite a 3,99 euro.

Serie A Tim vs Sportube TV

Se prezzi, telecronache, incontri sono praticamente identici, che cosa differisce tra i due servizi? Le differenze riguardano principalmente la registrazione e la modalità di pagamento.

Sportube

Sportube TV: per usufruire del servizio di Sportube è necessario registrarsi sul sito elevensports.it e aspettare di ricevere una mail. Il processo non è di per sè complicato, occorre inserire dati personali utili alla registrazione, ma anche purtroppo altre informazioni (come l'occupazione e il sesso) che poco hanno a che fare con la fornitura del servizio. Una volta registrati, si può accedere sia al sito sia all’app e procedere all’acquisto. La modalità per pagare le partite è la carta di credito. Una volta acquistato il diritto di visione, è sufficiente far partire la visione e godersi la partita. Le partite con SporTube TV si possono vedere su pc (direttamente dal sito) oppure su smartphone e tablet (scaricando la app, disponibile sia per Apple sia per Android); tuttavia, a differenza della app di Tim, al momento non è possibile utilizzare la funzione di Chromecast per poter trasferire la visione della partita anche su uno schermo tv.

Serie A Tim

Serie A Tim. Per usufruire del servizio Tim, invece, non è necessario registrarsi ma è sufficiente procedere al pagamento. Basta scaricare la app e assicurarsi di aver attivo sul proprio account Google Play o Apple Store i pagamenti in-app, ossia la possibilità di fare acquisti sugli Store tramite il metodo di pagamento collegato al proprio account. Si tratta di un processo più rapido e che non richiede di inserire i dati della carta di credito, ma è suffieciente che al proprio account Google o Apple sia già associato un metodo di pagamento valido. Quando si scarica la app di Tim, tuttavia, ci viene chiesto di autorizzare la app a compiere operazioni sul nostro telefono che nulla hanno a che nulla hanno a che fare con la visione delle partite, come seguire telefonate, inviare SMS, registrare audio, scattare foto e accedere alla nostra lista di contatti e alle nostre foto. Ma nessun allarme: anche negando queste richieste di autorizzazioni, l’app per la visione delle partite finziona ugualmente.

Meglio utilizzarle collegati al wifi

La qualità di visione per entrambi i servizi è molto buona. Interessante la possibilità di mettere in pausa la partita, di poter tornare indietro ed eventualmente di ritornare alla visione live in qualsiasi momento: pertanto, se ti sei collegato alla app a partita già iniziata, puoi scegliere di vederla dall’inizio o proseguire a vederla in diretta.

Infine, un ultimo consiglio: meglio che guardi le partite quando il tuo dispositivo mobile è collegato a un wifi. Questo non tanto per la fluidità di visione (ormai molte reti mobili, soprattutto se in 4G garantiscono una velocità all'altezza per lo streaming), ma principalmente perché la visione in modalità mobile utilizza un’enorme quantità di dati: circa 160MB per ogni 10 minuti di visione, per cui circa 1,5GByte per partita. A conti fatti è presto facile giocarsi tutto il traffico disponibile nel proprio pacchetto di tariffa mobile.

Non sei soddisfatto del tuo collegamento wifi? Vuoi cogliere l'occasione per cercare un'offerta telefono di casa e internet più conveniente? Trova quella che fa al caso tuo attraverso il nostro comparatore. E se non trovi subito quella che fa al caso tu, salva il tuo profilo e attiva le notifiche: ti avviseremo noi quando ci sarà una tariffa vantaggiosa. 

Confronta le tariffe di telefonia e internet


Stampa Invia