News

In viaggio con le piattaforme di home sharing

06 aprile 2018
home sharing

06 aprile 2018

Sono affidabili le piattaforme di home sharing? Per rispondere a questi dubbi abbiamo testato anonimamente Airbnb, HomeAway, Housetrip e Wimdu per valutare il processo, dal contatto con gli host fino al pagamento. Ecco risultati della nostra inchiesta e i vademecum per host e guest.

Com'è organizzare una vacanza con le piattaforme di home sharing? Ce lo siamo chiesti e abbiamo deciso di sperimentare di persona Airbnb, HomeAway, Housetrip e Wimdu. Grazie al progetto Consumatore.net, supportato dalla Regione Lombardia su fondi del Ministero dello Sviluppo Economico, tra marzo e settembre 2017, con l’aiuto di Collaboriamo.org, abbiamo svolto un’analisi approfondita di quattro piattaforme di home sharing.

I consigli per host e guest 

Lo scopo è stato capire da un lato vantaggi e criticità per chi cerca un alloggio vacanze e fornire consigli pratici per utilizzare al meglio questi servizi, dall’altro comprendere come funziona l’home sharing per chi offre la propria casa su una di queste piattaforme, e se vi sono particolari dettagli a cui stare attenti. Ne abbiamo anche valutato gli aspetti più strettamente legati alla community, verificando come funziona il sistema delle recensioni, quanto sono facili i contatti tra guest, colui che prende in affitto l’alloggio, e host, colui che lo offre. E grazie a questo abbiamo preparato un vademecum per gli host e un vademecum per gli ospiti.