News

Biglietti online: multata Ryanair, ma la pratica scorretta continua

22 aprile 2013

22 aprile 2013

Ryanair è stata multata nuovamente per 400.000 euro dall'Antitrust perché continua ad applicare un sovrapprezzo per chi paga i biglietti online con carta di credito. In seguito alle nostre segnalazioni, l'Antitrust ha inflitto a Vueling una sanzione di 50.000 euro.

L’Antitrust ha nuovamente multato la compagnia low cost irlandese Ryanair perché ha continuato nella pratica scorretta già sanzionata dall’Antitrust l'anno scorso. A chi ha pagato i biglietti con carta di credito dal 1 dicembre 2012 al 7 febbraio 2013, infatti, è stata imposta una commissione pari al 2% del totale da pagare. Ora la situazione sembrerebbe migliorata: fin dall’inizio, infatti, viene pubblicizzato un costo del biglietto che include anche questa voce. Ma, purtroppo, la pratica scorretta continua. Abbiamo prenotato proprio oggi un volo da Milano a Bari, a un costo di 104,99 euro, comprensivo di tutto, inclusa la tassa (illecita) per il pagamento con carta di credito di 2,48 euro. Per questo abbiamo inviato una nuova segnalazione all’Antitrust. Ryanair rischia una sanzione pecuniaria (fino ad un massimo di 5 milioni di euro) e la sospensione dell'attività fino ad un massimo di 30 giorni.  

Vueling: multata nuovamente per inottemperanza
Anche la low cost spagnola Vueling continua con la pratica scorretta. A chi acquista un volo online viene fatta pagare una spesa aggiuntiva pari a 9,03 euro per il pagamento con carta di credito. Importo che non viene applicato, invece, a chi paga con carta di debito. Anche in questo caso, abbiamo inviato a dicembre una segnalazione all'Agcm. E, anche in questo caso, è stato aperto dall’Autorità un procedimento per inottemperanza, chiuso con una nuova sanzione di 50.000 euro.

Stampa Invia