News

Costa Concordia prorogati i termini per il risarcimento

17 febbraio 2012

17 febbraio 2012

Costa Crociere ha prorogato di 45 giorni i termini per accettare il risarcimento: i passeggeri hanno tempo fino al 31 marzo 2012 per valutare la proposta di compensazione. Dall'8 febbraio, come da accordi, è iniziato lo specifico programma di assistenza psicologica.

L'accordo, raggiunto lo scorso 27 gennaio tra le associazioni nazionali dei consumatori e Costa Crociere, non ha avuto validità solo su territorio nazionale. Altroconsumo si è infatti mossa tempestivamente per tutelare e assistere anche tutti i passeggeri di nazionalità diverse. Questi alcuni punti:
  • 11.000 euro a persona come importo forfettario a titolo di indennizzo, a copertura di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti, inclusi quelli legati alla perdita del bagaglio e degli effetti personali, al disagio psicologico patito e al danno da vacanza rovinata;
  • il rimborso integrale del valore della crociera, comprensivo delle tasse portuali;
  • il rimborso dei transfer aerei e bus, inclusi nella pratica della crociera;
  • il rimborso totale delle spese di viaggio, sostenute per il rientro;
  • il rimborso di eventuali spese mediche sostenute;
  • il rimborso delle spese sostenute durante la crociera.
Assistenza psicologica e recupero del contenuto delle casseforti
L'importo verrà riconosciuto indipendentemente dall'età del passeggero, considerando quindi anche i bambini, sebbene non paganti. Costa si è impegnata a non dedurre, da tale cifra, quanto eventualmente percepito dai clienti per rimborsi assicurativi legati a polizze individualmente stipulate. In concomitanza, la compagnia avvierà altresì la restituzione di tutti i beni presenti nelle casseforti delle cabine, ove sia possibile il  recupero. Dall'8 febbraio, inoltre, Costa Crociere ha avviato uno specifico programma di assistenza psicologica nei confronti dei passeggeri che dovessero farne richiesta.

Le modalità di rimborso e di cancellazione
L'intera proposta non riguarda comunque le famiglie delle vittime e i passeggeri feriti: in questi casi l'indennizzo terrà conto della gravità del danno subito dai singoli individui. I passeggeri hanno tempo fino al 31 marzo 2012 per valutare la proposta di compensazione proposta dalla compagnia. Gli accrediti degli importi avverranno entro 7 giorni dall'accettazione della proposta di Costa da parte dei consumatori, che verranno contattati direttamente dalla compagnia. Costa crociere ha inoltre messo a disposizione un indirizzo email rimborsiconcordia@costa.it e un numero per le informazioni all'848.50.50.50.

Stampa Invia