News

Multa dellAntitrust Ryanair costretta a pagare oltre 500000 euro

06 luglio 2011

06 luglio 2011

Ryanair è stata multata dall'Antitrust per pratiche commerciali scorrette. La compagnia low cost dovrà pagare oltre 500.000 euro per ingannevolezza, scarsa trasparenza e carenza di informazioni sui biglietti.

Ryanair è stata multata dall'Antitrust per pratiche commerciali scorrette. La compagnia low cost dovrà pagare oltre 500.000 euro per ingannevolezza, scarsa trasparenza e carenza di informazioni sui biglietti. Come avevamo segnalato, nel mese di maggio altre quattro compagnie aeree erano state multate per pratiche commerciali scorrette.

Le offerte pubblicizzate erano in realtà introvabili
L'ingannevolezza dei messaggi pubblicitari diffusi a mezzo stampa o sul web, che reclamizzano offerte poi risultate in realtà introvabili sul sito, è costata all'azienda una multa di 110.000 euro. Un'altra pratica contestata a Ryanair è quella della mancata indicazione nella tariffa offerta dei costi aggiuntivi, per esempio quello per il web check-in e il supplemento per il pagamento con carta di credito, voci che vengono automaticamente aggiunte nel corso del processo di prenotazione e che fanno lievitare significativamente il costo. Questo punto è costato all'azienda 220.000 euro di multa.

Condizioni di trasporto in inglese e assistenza post-vendita difficile
Ottenere assistenza post-vendita per il passeggero o il rimborso del biglietto in caso di mancata fruizione del volo è difficoltoso, soprattutto per la necessità di doversi rivolgere a un numero a pagamento o per l'applicazione di sanzioni molto elevate. Quest'altra pratica è costata alla compagnia 90.000 euro. Altri 27.500 sono stati richiesti per la pubblicazione delle condizioni generali di trasporto e delle informazioni rivolte ai consumatori italiani in lingua inglese. L'ultima pratica contestata, costata a Ryanair 55.000 euro di multa, riguarda gli esborsi ingiustificati in caso di richiesta di variazioni di date, orari, nomi dei passeggeri e tratte di volo, oltre alla riemissione della carta d'imbarco in aeroporto.


Stampa Invia