News

Tram e bus il costo dei biglietti citta per citta

08 settembre 2011

08 settembre 2011

Viaggiare con i mezzi pubblici costa sempre di più. È il dato che emerge dall’inchiesta di Altroconsumo condotta su 16 capoluoghi di provincia: non soltanto sul prezzo del biglietto ordinario, ma anche su quello degli abbonamenti.

Biglietti ordinari, abbonamenti, agevolazioni: ecco la mappa dei costi dei mezzi pubblici in 16 capoluoghi di provincia.

Biglietti ordinari
Il tagliando che permette di viaggiare per il maggiore intervallo di tempo lo offre Genova: con 1,50 euro si possono prendere gli autobus per 100 cento minuti. Ma il rapporto prezzo del biglietto/durata del viaggio migliore, lo offre Reggio Calabria: 80 centesimi per 90 minuti. Segue Bari: 90 centesimi per 75 minuti. Poi Firenze, L’Aquila, Napoli e Cagliari, dove il biglietto si acquista con 1,20 euro e consente di viaggiare per un’ora e mezza. Tra tutte le città del sud, più economiche a parità di dimensione rispetto a quelle del nord, spuntano i prezzi più elevati di Palermo, dove il tagliando ordinario costa 1,30 euro e permette di viaggiare sui mezzi pubblici per 90 minuti.

Abbonamenti mensili ordinari
Il primato spetta a Reggio Calabria, dove l’abbonamento mensile costa 23,20 euro. Seguono Verona e L’Aquila, divise da appena 10 centesimi: 28 e 28,10 euro. A Milano, dove la prima volta è necessario attivare una tessera del costo di 10 euro valida per quattro anni, la tessera mensile costa 30 euro. La città in cui l’abbonamento per trenta giorni risulta più caro è Perugia: 55 euro. Tra i Comuni presi in esame, anche Palermo (48 euro) e Genova (43 euro) superano la soglia dei 40 euro mensili.

Abbonamento annuale ordinario
Visti i prezzi delle quote mensili, nelle città sopra citate conviene vincolarsi da subito alle aziende di trasporto per un anno. In questo caso, la palma di centro più caro spetta a Palermo (Amat): pagando tutto e subito, si spendono 459 euro per avere l’abbonamento annuale. Fra i più cari anche Perugia (Apm) e L’Aquila (Ama): 398 e 337 euro. Primeggia ancora, in quanto a prezzi contenuti, Reggio Calabria: dove bastano 206 euro per garantirsi un posto sui mezzi pubblici per un anno.

Agevolazioni    
Gli sconti sono previsti in quasi tutte le città, per studenti e anziani. Il Comune più dispendioso per i giovani è Perugia: 296 euro per 12 mesi. Molto più economica è Milano, dove  è possibile sottoscrivere tessere pluriennali (3 o 4 anni): qui gli studenti pagano 174 euro per viaggiare un anno. Per gli anziani, il capoluogo in cui è più caro spostarsi con i mezzi pubblici risulta Palermo, dove non sono previsti sconti per la categoria. Seguono Perugia (341 euro), L’Aquila (337,20 euro) e Genova (330 euro). Studenti e anziani continuano a essere agevolati a Reggio Calabria: con 103 euro, entrambe le classi viaggiano 12 mesi.   

CittàAziendaDurata biglietto (minuti)Biglietto ordinario urbanoCosto abbonam. mensile ordinario (x12)Costo annuo abbonam. annuale ordinarioCosto annuo abbonam. annuale studentiCosto annuo abbonam. annuale anziani
AnconaATMA901,20396290195240
BariAMTAB750,90396232220232
BolognaATC601,20432300220190
CagliariCTM901,20360270182112
FirenzeATAF901,20420310189310
GenovaAMT1001,50516380240330
L'AquilaAMA901,20337,20337,20202,30337,20
MilanoATM901,50362,50302,50174172,50
NapoliANM901,20480276,70170276,70
PalermoAMAT901,30576459,40159,60459,40
PerugiaAPM701,50660398296341
Reggio CalabriaATAM-RC900,80278,40206103103
RomaATAC751360230198198
TorinoGTT701384290153145
TriesteTRIESTE TRASPORTI601,10340,2283248283
VeronaATV601,10336250220220

Stampa Invia