News

Tunisia: quali sono i tuoi diritti se hai prenotato una vacanza

29 giugno 2015
tunisia

29 giugno 2015

Hai prenotato una vacanza per la Tunisia? Devi partire in questi giorni? Vuoi cancellare un pacchetto che hai acquistato? Ecco quali sono le precauzioni da prendere e i tuoi diritti da far valere con le agenzie di viaggio.

Visti i recenti casi di cronaca avvenuti in Tunisia, molti turisti si stanno domandando se sia il caso di partire o meno. Il Ministero degli Esteri non sconsiglia di partire, anche se si è innalzato il livello di allerta nelle zone turistiche, ma raccomanda assoluta prudenza. La situazione è in continua evoluzione: affidati alle indicazioni ufficiali fornite dalle autorità governative sul sito Viaggiare Sicuri.

Vuoi partire?

Se vuoi partire devi soprattutto collaborare con le autorità locali, seguendo le loro indicazioni, ed è meglio registrare la vacanza nella sezione Dove siamo nel Mondo e alla sede diplomatica italiana a Tunisi, inviando un'e-mail all'indirizzo ambitalia.tunisi@esteri.it. Il Ministero raccomanda inoltre la massima cautela per quanto riguarda le escursioni all'interno del territorio tunisino: affidati solo a tour operator professionali che rispettino le norme di sicurezza dettate dalle autorità competenti, partecipa in gruppi numerosi e non viaggiare di notte.

In caso di urgente necessità contatta l’Ambasciata d’Italia a Tunisi allo 0021698301496 o la sala operativa dell’Unità di Crisi allo 0636225.

Vuoi annullare il viaggio o cambiare meta?

Non essendoci un'indicazione ufficiale del Ministero che vieta di viaggiare in Tunisia non puoi giustificare l’annullamento del viaggio per causa di forza maggiore e quindi poter recedere dal contratto senza che l'applicazione di penali. Tieni comunque monitorato il sito ufficiale del Ministero: se dovesse, in queste ore, cambiare la situazione secondo il Codice del Turismo hai diritto di:

  • usufruire di un altro pacchetto turistico di qualità equivalente o superiore senza supplemento di prezzo o di un pacchetto turistico qualitativamente inferiore previa restituzione della differenza del prezzo;
  • ottenere il rimborso entro sette giorni lavorativi dalla data di cancellazione.

Tieni presente che vista la situazione i principali tour operator sono comunque propensi a offrirti soluzioni alternative. Ti consigliamo quindi di contattare l'agenzia o il tour operator e di provare a farti sostituire il pacchetto vacanze che hai acquistato o a farti rimborsare la somma già pagata.


Stampa Invia