Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Class action

Class action consumi bugiardi: chiuse le adesioni

24 lug 2017

VW ha creato false aspettative e la Corte d'Appello ha confermato la pratica commerciale scorretta, i consumatori devono essere risarciti di quanto pagato ingiustamente a causa delle irregolarità nelle emissioni CO2.

Chiuse le adesioni alla class action di Altroconsumo raccolte secondo le modalità stabilite dal Tribunale di Venezia.

in corso

Perché Altroconsumo ha promosso la class action consumi bugiardi?

A causa della divergenza tra i consumi carburante riscontrati da Altroconsumo nelle prove di laboratorio e quelli dichiarati dalla casa automobilistica, l'organizzazione ha denunciato la pratica commerciale scorretta dell'azienda tedesca. 

Dopo la richiesta di Altroconsumo, la Corte d’Appello di Venezia ha dato il via libera alla class action a favore degli acquirenti dell’auto Golf 1.6 TDI Blue Motion 77 Kw e disposto le modalità per aderire formalmente all’azione risarcitoria collettiva.

La fase di raccolta adesioni ora è terminata.

 

Cosa spetta agli automobilisti?

Per tutti gli acquirenti della Golf BlueMotion che entro il 30 giugno hanno inviato la documentazione necessaria, Altroconsumo ha chiesto un rimborso medio di 33,50 euro ogni 1.000 km percorsi.

 

A che punto siamo?

I legali dell’organizzazione stanno lavorando perché gli automobilisti ottengano il rimborso richiesto. Tutti coloro che hanno aderito alla class action saranno aggiornati sui tempi e sugli sviluppi dell’azione legale tramite il sito altroconsumo.it nella sezione dedicata.



Per chi volesse informazioni sulla class action dieselgate: www.altroconsumo.it