Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Richieste alle istituzioni

Tari: l'onere del calcolo ai comuni e non a spese dei consumatori

22 nov 2017

Altroconsumo invia una lettera al ministro Padoan per chiedere l'immediato intervento del ministero dell'Economia sulla questione dell'errato calcolo della Tari, la tassa comunale sui rifiuti.

Dopo aver scritto all'Anci, l'organizzazione torna nuovamente nel dibattito per criticare la circolare ministeriale che viola palesemente lo Statuto del contribuente.

richiesta modifica circolare ministero finanze.pdf

Inviata a: Pier Carlo Padoan (ministro dell'Economia e delle Finanze), Fabrizia Lapecorella (direttore generale Finanze), Antonio Decaro (presidente Anci)

Mai più fatturazione a 28 giorni: accolte le richieste di Altroconsumo

16 nov 2017

La commissione Bilancio del Senato ha approvato l'emendamento al decreto fiscale che impone agli operatori telefonici e alle pay-tv di tornare alla tariffazione su base mensile o suoi multipli per tutti i tipi di contratti.

L'organizzazione si riserva di intervenire qualora si verificassero altre problematiche legate alle rimodulazioni poco trasparenti che mascherano strategie commerciali a danno dei consumatori.

emendamento 28 giorni.pdf

Inviata a: Bachisio Silvio Lai (senatore), Angelo Marcello Cardani (presidente AGCOM), Carlo Calenda (ministro dello Sviluppo economico)

Variazione canone conti correnti Unicredit senza giustificato motivo

13 nov 2017

Altroconsumo segnala a Banca d’Italia il comportamento scorretto di Unicredit che ha inviato ai propri correntisti una proposta di modifica unilaterale del contratto del conto corrente prevedendo una maggiorazione del canone mensile dal 1 gennaio 2018 senza un giustificato motivo.

Il motivo addotto dalla banca è legato alla riduzione da parte della BCE del Deposity Facility Rate, tasso che la Banca Centrale riconosce ai depositi delle banche, negativo da marzo 2016.

L’organizzazione ritiene che questo non sia un giustificato motivo per aumentare il canone ai correntisti. Il fatto che la banca non riesca a trovare investimenti più redditizi sul mercato per far fruttare i suoi depositi non può essere fatto ricadere unicamente sui correntisti.

segnalazione a banca italia.pdf

Inviata a: Magda Bianco (Servizio tutela dei clienti e antiriciclaggio Banca d’Italia), Enrico Morando (viceministro dell’Economia e delle Finanze), Pier Paolo Baretta (sottosegretario dell’Economia e delle Finanze), Giustino Trincia (responsabile ufficio rapporti con i consumatori Associazione Bancaria Italiana)

DDL Quintarelli: chiesto il voto in Senato sulla neutralità dei device

13 nov 2017

Altroconsumo e BEUC sostengono il disegno di legge S.2484 che estende il principio della neutralità della rete anche ai dispositivi mobili.

L'approvazione di questa legge consentirebbe all'Italia di compiere un importante passo in avanti nella tutela dei diritti dei consumatori e di ispirare l’avvio di un dibattito a livello europeo.

Per queste ragioni, le due organizzazioni hanno inviato una lettera al presidente del Senato con formale richiesta di calendarizzazione in aula del disegno di legge Quintarelli, già approvato all’unanimità alla Camera dei Deputati e perfettamente compatibile con le norme europee, così come stabilito dalle commissioni Affari Europei dei due rami del Parlamento.

letter device neutrality.pdf

Inviata a: Pietro Grasso (presidente del Senato), Luigi Zanda (sentore membro della I^ commissione), Salvatore Margiotta (senatore membro dell'VIII commissione)

Telefonia e pay-tv: fatturazione a 28 giorni, il Governo intervenga con una legge

20 ott 2017

Altroconsumo scrive al ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda per chiedere che il Governo avvii con urgenza una propria iniziativa legislativa nell'ambito della manovra di bilancio del 2018.

L'Organizzazione condanna la rimodulazione selvaggia che maschera un incremento delle tariffe dell'8,6% all'anno dietro una modifica dei tempi e delle modalità di fatturazione. 

La politica deve intervenire per tutelare i diritti dei consumatori e per dire basta al pagamento della tredicesima mensilità.

lettera al ministro calenda.pdf

Inviata a: Carlo Calenda (ministro dello Sviluppo economico)

Caso Ryanair: 80 euro non bastano

03 ott 2017

Altroconsumo e le Organizzazioni del gruppo Euroconsumers ribadiscono a Ryanair che i voucher di 80 euro proposti non esonerano la compagnia aerea dall’obbligo di risarcire i passeggeri in base alla regolamentazione europea.

Le Organizzazioni chiedono un incontro con Ryanair per trovare soluzioni adeguate per i passeggeri che hanno subito i disagi.

ryanair_vouchers.pdf

Inviata a: Ryanair

Caso-Ryanair: le Autorità intervengano a tutela dei passeggeri

28 set 2017

La compagnia aerea di Dublino non ha risposto alla diffida inviata da Altroconsumo e dalle Organizzazioni del gruppo Euroconsumers.

Per queste ragioni, Altroconsumo ha inviato una lettera al ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, all'Autorità di Regolazione dei Trasporti e all'Ente nazionale per l'Aviazione civile, chiedendo di intervenire con urgenza per imporre a Ryanair il pieno rispetto della normativa europea e per convocare un tavolo di lavoro con le associazioni dei consumatori per tutelare i diritti dei passeggeri.

richiesta intervento.pdf

Inviata a: Graziano Delrio (ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti), Autorità di Regolazione dei Trasporti, Ente nazionale per l'Aviazione civille, Ryanair

Contaminazione uova e derivati con Fipronil

06 set 2017

Altroconsumo chiede spiegazioni in merito alle incongruenze riscontrate tra le notizie circolanti sui vari canali adibiti alla comunicazione del rischio alimentare, dal RASFF al sito del ministero, relative alla recente vicenda delle uova contaminate.

Affinché i consumatori abbiano fiducia nei confronti del sistema di produzione e del suo controllo, l'informazione sui rischi riconducibili alla filiera alimentare deve essere chiara, corretta, completa e tempestiva, evitando frammentarietà e dispersioni.

uova contaminate_altroconsumo chiede spiegazioni.pdf

Inviata a: Giuseppe Ruocco (Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione)

risposta del ministero.pdf

Giuseppe Ruocco, direttore della Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, risponde puntualmente alle richieste di Altroconsumo.

Emergenza acqua a Roma: richiesta di chiarimenti

27 lug 2017

Lo stato di emergenza della città di Roma causato dalla crisi idrica mette in evidenza l’inefficienza della rete non solo della Capitale ma di tutto il sistema idrico nazionale. Altroconsumo chiede all’azienda idrica romana e alle autorità competenti di definire un piano di intervento per garantire il corretto funzionamento della fornitura d’acqua e la salvaguardia delle risorse. L’organizzazione sottolinea inoltre l’importanza del coinvolgimento delle associazioni dei consumatori nella gestione della vicenda per la tutela dei i diritti dei cittadini.

richiesta intervento crisi idrica.pdf

Inviata a: Nicola Zingaretti, Presidente Regione Lazio, Virginia Raggi, Sindaco Comune di Roma, Luca Alfredo Lanzalone, Presidente ACEA S.p.a., Stefano Antonio Donnarumma, Amministratore delegato

Acquisizione aggressiva di dati personali: Altroconsumo diffida Whatsapp

21 lug 2017

A seguito della sanzione inflitta dall'Antitrust, l'organizzazione intima alla nota azienda statunitense di adottare le misure necessarie per eliminare gli effetti della condotta scorretta e per riconoscere ai consumatori il legittimo ristoro economico. 

lettera_diffida.pdf

Inviata a: WhatsApp Inc.