Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Hi Tech

IoT, Big data, il futuro è con noi Festivalfuturo: consapevoli è meglio

26 ott 2017

A Milano, all’UniCredit Pavilion il 4 e 5 novembre prossimi.

Il 91% su un campione di utenti internet dichiara di barrare la casella termini e condizioni di utilizzo di servizi online o app senza leggere le condizioni per la privacy. Fra gli utilizzatori dei social network (Facebook, Twitter, Instagram) solo il 26% si fida dell’uso che verrà fatto dei propri dati personali. Il 59% degli utenti intervistati si sentirebbe a disagio nel caso i propri dati su salute e stili di vita raccolti online o attraverso dispositivi connessi fossero utilizzati dalla compagnia assicurativa, percentuale che scende al 14% di fronte alla richiesta di condividere i propri dati di mobilità con le autorità locali per migliorare il traffico e il trasporto pubblico.
I risultati dell’indagine statistica di Altroconsumo su comportamenti e opinioni sulla privacy online su un campione di 1000 utenti internet dai 18 ai 64 anni distribuito sul territorio nazionale mostrano da un lato l’apertura degli utenti all’utilizzo dei propri dati in cambio di benefici, dall’altro scarsa fiducia nell’uso che potrebbe esserne fatto da terzi.

La consapevolezza delle potenzialità e del valore dell’utilizzo dei propri dati deve essere rafforzata presso le persone e gli utenti.

L’Internet of Things, i prodotti connessi, i dati sui comportamenti e sulle scelte stanno determinando il futuro, che è già qui con noi: Altroconsumo vuole condurre tutti al centro delle sfide che l’innovazione pone giorno per giorno. Perché oltre alla qualità dello sviluppo degli strumenti tecnologici e digitali ci sia l’abilità da parte delle persone nell’utilizzarli al meglio.

Con il Festivalfuturo il 4 e 5 novembre prossimi la Rivoluzione delle Cose occuperà Milano. All’UniCredit Pavilion si riuniranno gli attori delle sfide sullo sviluppo digitale e tecnologico nelle più varie declinazioni: Federico Pistono, imprenditore business angel, interverrà sul nuovo oro nero per le aziende, i dati personali, e su come volgere la situazione a favore del consumatore; Troy Conrad Therrien, curatore dell’Architecture and Digital Initiatives presso il Guggenheim Museum, condividerà l’esperienza intrisa di sperimentazione tech, in vista delle prossime esposizioni di architettura, arte e tecnologia a New York e Bilbao. 

L’evoluzione e lo sviluppo non possono prescindere dall’attenzione al territorio: il Festival ha ottenuto il Patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Milano.

Cinque aree a percorso aperto guideranno le esperienze di innovazione. Un’occasione di incontro tra centinaia di cittadini e nuove soluzioni capaci di impattare abitudini e comportamenti: dal benessere individuale alla casa intelligente, dal FinTech ai progetti di nuova mobilità.

Tra degustazioniconsulenze personalizzate, lo spazio espositivo con la casa del futuro e le novità di impatto sulla quotidianità di tutti. Dall’ecommerce ai nuovi strumenti di pagamento digitale, dalle app per ordinare i pasti alle assicurazioni auto con scatola nera, dai servizi pubblici urbani smart ai sistemi di cybersecurity per difendere i propri dati.

Aperto a tutti, Festivalfuturo sarà ad accesso libero, previa registrazione via www.altroconsumo.it/festival-2017

Innovare insieme, consapevoli: un’opportunità per migliorare la vita dei cittadini e contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Il Festival è realizzato in partnership con Google e Moneyfarm e la sponsorizzazione di Engie, Fazland, Else Corp, Drivenow, Kaspersky, Tannico, Illy, Ovalmoney, Tinaba, Philips, Vinhood, Myfood Okkam, Fitbit, Planet Idea e Deed.

Media partner Sky; supporter: Poste Italiane, Ars et Inventio, Cambia Tariffa, Business-e, Illy Università del Caffè, Seeds&Chips, Media For Health e Digital 360.

Partner scientifici dell’evento: AIOP – Accademia italiana di odontoiatria protesica, Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus, Movendo Technology e Ospedale San Raffaele.





Con oltre 390mila soci, Altroconsumo è la più grande organizzazione indipendente di consumatori in Italia. Da oltre 40 anni è il punto di riferimento per i cittadini, ne interpreta i bisogni, ottiene soluzioni. Con 300 professionisti al servizio delle persone ogni giorno anticipa le istanze dei consumatori, offrendo strumenti innovativi per scelte sicure e convenienti. Informa con autorevolezza e indipendenza attraverso sistemi e piattaforme online, il sito, le riviste. Si impegna a difendere i diritti collettivi attraverso l’istituto della class action. Rappresenta le istanze dei cittadini nelle sedi istituzionali, anche in Europa. Interviene nelle dinamiche di mercato, condizionandole a favore dello sviluppo e dell’innovazione, come con i Gruppi d’acquisto su energia, rcauto.