Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Class action

Scandalo dati, Facebook: nuova audizione al Parlamento Europeo

04 giu 2018
Altroconsumo ha avviato una class action chiedendo un risarcimento di almeno 200 euro per ogni utente coinvolto.

Nuova audizione oggi sulla vicenda Facebook e Cambridge Analytica proprio ora, dalle 17:30, al Parlamento europeo nel file Cambridge Analytica.  Secondo round, dopo quello di Mark Zuckerberg il 22 maggio scorso.


Presenti anche i rappresentanti del network internazionale di organizzazioni di consumatori Euroconsumers che comprende Altroconsumo per l’Italia, Test-Achats per il Belgio, OCU per la Spagna e DecoProteste per il Portogallo che sostengono la class action contro Facebook nei quattro paesi. 
La richiesta al giudice è di un risarcimento di almeno 200 euro per ciascuno degli utenti del social network, per uso improprio dei dati.

In Italia la class action di Altroconsumo ha visto l’Autorità Antitrust intervenire con l’apertura del procedimento  sul social network per pratiche commerciali scorrette: gli utenti Facebook sono stati vittime di un continuo e massivo uso improprio dei dati da parte di FB e di altre app che operano sulla piattaforma.
Con la raccolta di grandi volumi di dati e la loro condivisione con parti terze senza che l'utente avesse dato il consenso in modo pienamente consapevole, Facebook ha violato sia la normativa sulla protezione dei dati, sia la fondamentale legislazione sui consumatori, traendone indebiti e ingentissimi guadagni. Per preaderire all’azione www.altroconsumo.it/azionefacebook

In Belgio, oltre 14.000 persone si sono già registrate per l'azione collettiva; migliaia di persone hanno contattato Altroconsumo in Italia.