Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Finanza

Crisi bancaria: rating sospeso per Monte Paschi, Widiba e Deutsche Bank

08 lug 2016
Giudizio di Altroconsumo su solidità e affidabilità di banche e gruppi bancari.

Altroconsumo da tempo ha sospeso il rating sull’affidabilità di Monte Paschi e ora sospende anche quello su Widiba, nonostante gli indicatori di solidità siano di tutto rispetto (46,74% sia per il Cet1 ratio sia per il total capital ratio). 


Monte Paschi è infatti in piena bufera dopo che la Banca centrale europea ha puntato di nuovo i riflettori sui prestiti problematici del gruppo chiedendo che, entro il 2018, siano ridotti a 32,6 miliardi. Rispettare tale richiesta significherebbe registrare altre perdite per circa 3 miliardi con un conseguente taglio del patrimonio del gruppo che sarebbe costretto a un nuovo aumento di capitale. 


La bufera su Mps rischia di coinvolgere anche la controllata Widiba che impiega il 90% delle sue attività in crediti verso Mps. Per questo motivo L’Organizzazione sospende anche il giudizio sulla controllata.

La lista non è finita, la sospensione del rating di solidità coinvolge anche Deutsche Bank, definita dal Fondo Monetario Internazionale la banca più rischiosa al mondo, a causa dell’esposizione elevata su prodotti derivati il cui valore in portafoglio è di oltre 50 mila miliardi di euro: 20 volte il Pil tedesco.

Altroconsumo consiglia di vendere azioni e obbligazioni Mps e Deutsche Bank e di chiudere i conti di deposito Widiba; mette inoltre a disposizione dei risparmiatori gli strumenti per monitorare lo stato di salute delle banche.

In occasione dell’assemblea annuale di Abi di oggi e in vista del 29 luglio, data in cui le autorità europee pubblicheranno l’esito dei nuovi stress test sulle principali banche italiane, l’Organizzazione ribadisce l’urgenza e la necessità di un immediato intervento del governo al fine di trovare una soluzione per evitare che la crisi, per quanto grave, di una banca inneschi un’ancor più grave crisi sistemica. 


(ENGLISH VERSION)