Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Pratiche commerciali scorrette

Caso Avastin/Lucentis: il Consiglio di Stato confermi la sanzione Antitrust

23 gen 2018

La sentenza della Corte Europea di Giustizia spiana la strada anche per i risarcimenti a tutte le Regioni italiane.

Stamattina la Corte Europea di Giustizia ha messo un punto al lungo iter giudiziario sulla vicenda Avastin – Lucentis, che  - dopo la sanzione dell’AGCM nel 2014 - aveva visto i ricorsi di Novartis e Roche al TAR del Lazio e al Consiglio di Stato.

La Corte di Lussemburgo conferma che il comportamento messo in atto dalle aziende farmaceutiche costituisce un’intesa restrittiva della concorrenza per favorire le vendite del Lucentis, farmaco ben più caro dell’Avastin, per la terapia di alcune patologie oculari.

 

Altroconsumo, che segue la vicenda dall’inizio,  apprende con favore la decisione della Corte di Giustizia Europea  e chiede che ora  il Consiglio di Stato chiuda quanto prima la vicenda a favore dei consumatori.

 

Ivo Tarantino, responsabile relazioni esterne di Altroconsumo, commenta: “Dopo 4 anni, confidiamo che il Consiglio di Stato confermi la decisione e la multa di 180milioni di euro comminata dall’Antitrust. Come avevamo annunciato all’inizio, premeremo perché queste risorse vengano impiegate a favore dei cittadini italiani e del sistema sanitario”.

 

L’organizzazione ribadisce, infine, il diritto/dovere delle Regioni, una volta che la decisione Antitrust sarà definitiva, di chiedere il risarcimento per la maggior spesa sostenuta negli anni per l’acquisto del farmaco Lucentis (più caro) rispetto a Avastin, utilizzato off-label per la cura della maculopatia a costi decisamente più contenuti.