Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Concorrenza

Economia della condivisione e social eating: Gnammo al Festival della Sharing Economy

15 giu 2016

La nuova economia arriva sulle tavole grazie alla partnership tra Gnammo e “#ioCondivido”, il Festival di Altroconsumo dedicato alla Sharing Economy in programma il 24 e 25 settembre a Milano, per condividere esperienze social ed incontrarsi con l'economia tradizionale.

Trovarsi a tavola per confrontarsi, condividere e socializzare. Sarà questo il focus della partnership annunciata tra Altroconsumo, la più importante organizzazione di consumatori in Italia, e Gnammo, la principale piattaforma web italiana dedicata al social eating, in occasione del Festival Altroconsumo della Sharing Economy #ioCondivido, in programma il 24 e 25 settembre al Castello Sforzesco di Milano.

Una collaborazione che, attraverso il cibo e l'innovazione, vuole creare occasioni d'incontro tra economia tradizionale ed economia condivisa ed esplorare nuovi modi di entrare in relazione: la rivoluzione della sharing economy passerà infatti per le tavole di Gnammo che, già a partire
da giugno, organizzerà appuntamenti di social eating aperti al pubblico per anticipare i temi che saranno affrontati nel corso del Festival di settembre e permettere ai cittadini curiosi di mettersi in gioco nell’offrire o nel ricevere servizi.

La realtà di Gnammo e del social eating testimoniano che spesso sono gli stessi consumatori a promuovere e a sostenere i nuovi modelli collaborativi”, afferma Marco Pierani, Direttore Comunicazione e Affari Istituzionali. “In alcuni casi rispondono alla domanda di una nuova forma di condivisione e di socializzazione, che può anche avere un risvolto economico interessante”.

Il social eating sta portando la sharing economy nell'economia tradizionale, conciliando esigenze che partono dal basso. E’ un fenomeno che tiene conto delle evoluzioni sociali e tecnologiche, crea nuove opportunità di costruire relazioni e rilancia quelle già consolidate”, sottolinea Gian Luca Ranno, co-fondatore di Gnammo. “Saremo presenti a #ioCondivido per realizzare e condividere con un ampio pubblico nuovi modi di incontrarsi e vivere la socialità attraverso il cibo: tutto passa attraverso le relazioni, vero motore dell'economia collaborativa, e le relazioni si costruiscono a tavola”.

Si comincia dunque con “
Cene Festival #iocondivido, in occasione delle quali i migliori cuochi della community di Gnammo apriranno le porte della propria casa, organizzando una cena per gli ospiti che si iscriveranno attraverso la piattaforma Gnammo: 28 giugno e 1 luglio a Milano, 23 giugno a Roma e 29 giugno a Torino.

L’appuntamento con il social eating torna poi
a settembre, con nuove cene condivise e un ricco programma in occasione del Festival: due panel dedicati e un social pic nic aperto a tutti nel parco del Castello Sforzesco.

Dibattiti, discussioni, workshop, testimonianze di aziende e contatto diretto tra consumatori e attori del fenomeno, dove il social eating riveste un ruolo di primo piano, saranno il cuore del programma del Festival #iocondivido.

Il programma sarà disponibile sul sito Altroconsumo a partire da fine giugno.

ALTROCONSUMO
Con oltre 396mila soci, Altroconsumo è la più grande organizzazione indipendente di consumatori in Italia. Da oltre 40 anni è il punto di riferimento per i cittadini, ne interpreta i bisogni, ottiene soluzioni. Con 340 professionisti al servizio delle persone ogni giorno anticipa le istanze dei consumatori, offrendo strumenti innovativi per scelte sicure e convenienti. Informa con autorevolezza e indipendenza attraverso le proprie pubblicazioni. Si impegna per difendere i diritti collettivi attraverso l’istituto della class action e per migliorare il quadro normativo e la rappresentanza delle istanze nelle sedi istituzionali, anche in Europa. Interviene nelle dinamiche di mercato, condizionandole a favore dello sviluppo e dell’innovazione, come con i Gruppi d’acquisto sull’energia, sui carburanti, con oltre 500mila adesioni.

GNAMMO

 
Gnammo, startup incubata presso l'I3P del Politecnico di Torino, è ormai da anni considerato unanimemente il più grande e attivo portale italiano dedicato alla ristorazione alternativa e agli eventi conviviali casalinghi. 
Permette a chiunque, semplice appassionato o più esperto, di organizzare eventi food in casa propria condividendo i posti a tavola con gli altri membri della community. 
Nato dalla semplice domanda “Ma come sei bravo… Perché non apri un ristorante?” e dalla fantasia e caparbietà dei suo creatori – Gian Luca Ranno, Cristiano Rigon e Walter Dabbicco - accoglie oggi 200.000 utenti registrati da tutta Italia che hanno scelto di scoprire e vivere un nuovo modo di stare assieme, in casa e attorno ad una tavola.

Press kit di Gnammo con foto e approfondimenti qui (password: agenzia16)

Maggiori informazioni su www.gnammo.com

Twitter: @gnammo

Facebook: facebook.com/gnammo

Instagram: instagnammo

Ufficio stampa Gnammo:

Press Play | Comunicazione e pubbliche relazioni

Alessandro Tibaldeschi | +39 333 6692430 | ale@agenziapressplay.it

Vanna Sedda | +39 347 8930210 | vanna@agenziapressplay.it

www.agenziapressplay.it