Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Concorrenza

#ioCondivido – Festival della Sharing Economy di Altroconsumo. Patrocinato dal Comune di Milano

20 lug 2016

Il guru dell’economia della condivisione Arun Sundararajan, i regolatori europei e nazionali, le aziende che hanno cambiato la vita di milioni di persone, la scienza, la tecnologia si confrontano su un futuro costruito sull’uso più che sul possesso.

Milano, Castello Sforzesco - 24 e 25 settembre 2016

“Siamo di fronte a un nuovo tipo di capitalismo, dalla proprietà tradizionale delle grandi marche di un tempo si passa a un sistema di accesso, su basi più paritarie". Questo il concetto alla base del pensiero di Arun Sundararajan, docente alla Stern School of Business della New York University, considerato il maggior esperto a livello mondiale sul tema della sharing economy.


Proprio con Arun Sundararajan si aprirà il confronto sulla sharing economy del Festival #ioCondivido promosso e organizzato da Altroconsumo a Milano presso il Castello Sforzesco il 24 e 25 settembre 2016.

Dopo le esperienze del Festival Altroconsumo di Ferrara nel 2013, 2014 e 2015, la più importante organizzazione di consumatori in Italia
apre un nuovo capitolo dedicato all’innovazione sociale e tecnologica con l’esplorazione del territorio dell’economica collaborativa ma anche il tema della condivisione come sistema e come opportunità di incontro e svago. Una delle grandi novità di questo festival è la co-gestione dell’iniziativa con soggetti quali aziende e gruppi imprenditoriali, sia del mercato della nuova economia che di quella tradizionale, tutti insieme coinvolti nell’esperimento di creare un nuovo terreno comune, uscendo dallo schema di contrapposizione tra impresa e organizzazione consumerista.

Airbnb, BlaBlaCar, Fastweb, Gnammo, Google, Intesa Sanpaolo, Uber sono alcune delle aziende protagoniste del cambiamento che hanno deciso di prendere parte alla manifestazione.

Il dialogo sarà aperto attraverso dibattiti, discussioni, workshop, testimonianze di aziende e contatto diretto tra consumatori e attori del fenomeno che saranno il cuore del programma.


Alcune anticipazioni

SABATO 24
- *partecipazione in via di definizione

- Le opportunità della Mobile Economy_ Gli smartphone hanno trasformato l'economia e la società, come garantire sempre maggiori benefici per i consumatori?

Commissione Europea*, On. Stefano Quintarelli, Guillermo Beltrà – Beuc, Giovanni Calabrò – Antitrust, Antonio Nicita – Agcom, Monica Archibugi – Cicogne.net, Google, Ministero dello Sviluppo Economico*.

- Dibattito sull’innovazione come opportunità di rilancio del paese_ Sessione aperta di Digital Italy 2016.

- Sharing Economy – Abilitare o reprimere? Regolamentare o non regolamentare?_ Facilitare nuove possibilità di impresa e di reddito o controllare e reprimere, difendendo rendite di posizione? Il nuovo consumatore/produttore come viene difeso?  Le istituzioni come si pongono?  Come si pagano le tasse? O è solo un modo per ostacolare la nascita del nuovo che avanza?
Ministero Sviluppo Economico*, Commissione Europea, Airbnb, Regione Lombardia*, On. Stefano Quintarelli, Forum PA, Antitrust*, Comune di Milano, Veronica Vecchi – SDA Bocconi.

- Smart Cities –Milano, Londra, Lisbona. Città a confronto - Anticipazione Eurocities 2016_ Gli esempi virtuosi in Italia e in Europa. Cosa significa vivere in una città smart, quale il nostro futuro. Il Progetto Smart Parco Lambro - Alberto Sanna - Istituto San Raffaele.

- Arun Sundararajan - Come la tecnologia costruirà una nuova architettura sociale_ Gli scenari presenti e futuri.  Il consumatore come fruitore e produttore di beni e servizi comporta una nuova architettura sociale davanti alla quale regolatori e consumatori non devono trovarsi impreparati. Perché sta accadendo solo adesso? Cosa ci aspetta?


DOMENICA 25 - * partecipazione in via di definizione

- Un cambio di paradigma? Opportunità di crescita? Quali le prospettive, quali le minacce?_ Un’opportunità di crescita del PIL. Nuove forme di consumo che potrebbero far contrarre altri comparti dell’economia come la vediamo oggi. Ci stiamo dirigendo verso una società post-capitalistica? Quali le tutele per i consumatori e per i lavoratori?

     Magda Bianco – Banca d’Italia, Carnevale Maffè* – Università Bocconi, Uber*, CGIL*, Commissione Europea*.


- Non mangiarmi nel piatto. Modelli di ristorazione a confronto_ Il social eating è in competizione con i modelli tradizionali o è un’offerta complementare e diversa? Gnammo, Viviana Varese Chef, Irina Freguja Ristoratore, Lino Stoppani - Presidente FIPE

- Quali sono le barriere che limitano i consumatori nell’avvicinarsi alla Sharing Economy?_ Comune di Milano, Airbnb, Collaboriamo, FabriQ, On. Ivan Catalano presentano una ricerca che svela quali sono i freni dei consumatori nel comprendere e vivere appieno la sharing economy.

- Digital DISRUPTION – Cosa è accaduto nel mondo dei media e cosa sta accadendo nel mondo della sharing economy_ Le nuove tecnologie stanno cambiando il mondo. Il mondo dei media è stato il primo a vivere questa rivoluzione che ora sembra interessare tutti i comparti. Editori, giornalisti, blogger, new media raccontano come è cambiato il mondo della comunicazione.

- Come cambia il diritto d'autore nell'era digitale e nel nuovo scenario europeo_ Il diritto d’autore cambia volto. Sono ancora validi i vecchi parametri del diritto d’autore e le modalità di esazione e distribuzione degli utili? 

     SIAE*, Soundreef.


Interverranno durante la due giorni del Festival #ioCondivido:


Elena Cattaneo racconta la sua esperienza di scienziata_ La condivisione di conoscenze come elemento fondante dell’innovazione. Mettere il sapere in rete per creare nuova conoscenza.

Alberto Alemanno – Professore HEC/NYU_ Ted Talk sul tema experience sharing


“Il programma che stiamo costruendo ci permetterà di guardare alla sharing economy da tutte le prospettive, di dare voce a tutti gli attori di questo nuovo sistema che mette in discussione i tradizionali paradigmi economici e le relazioni tra i diversi interlocutori - commenta Marco Pierani, Responsabile Affari Istituzionali e Relazioni esterne di Altroconsumo. “Amplieremo il dialogo fino a discutere di cos’è una smart city, di come si può creare una cultura dell’autoimprenditorialità e una diffusione delle conoscenze attraverso la sharing economy, con l’obiettivo di divenire catalizzatori dell’innovazione e trovare sinergie nuove”.

Tutti gli eventi saranno gratuiti e aperti al pubblico. Il programma presenterà workshop e incontri a libera partecipazione e a numero chiuso.

 

 

Con oltre 396mila soci, Altroconsumo è la più grande organizzazione indipendente di consumatori in Italia. Da oltre 40 anni è il punto di riferimento per i cittadini, ne interpreta i bisogni, ottiene soluzioni. Con 340 professionisti al servizio delle persone ogni giorno anticipa le istanze dei consumatori, offrendo strumenti innovativi per scelte sicure e convenienti. Informa con autorevolezza e indipendenza attraverso le proprie pubblicazioni. Si impegna per difendere i diritti collettivi attraverso l’istituto della class action e per migliorare il quadro normativo e la rappresentanza delle istanze nelle sedi istituzionali, anche in Europa. Interviene nelle dinamiche di mercato, condizionandole a favore dello sviluppo e dell’innovazione, come con i Gruppi d’acquisto sull’energia, sui carburanti, con oltre 500mila adesioni.