Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Ok

Energia

Chiude con successo FestivalFuturo, la tre giorni di Altroconsumo dedicata all’economia circolare

30 set 2018

Oltre 3500 i cittadini che hanno partecipato attivamente ai workshop e ai panel di discussione svolti all’UniCredit Pavilion, a Milano, in Piazza Gae Aulenti. 

Un patto a quattro tra consumatori, imprese, centri di ricerca e istituzioni perché l’economia circolare sia una responsabilità condivisa. È il progetto che esce dalla tre giorni del FestivalFuturo di Altroconsumo che vuole puntare a un modello di sviluppo innovativo che convenga a tutti gli attori del mercato.

Oggi essere sostenibili ha un costo ancora troppo alto; occorre ripensare i cicli di offerta, produzione e utilizzo, perché sia invertito il corso e l’economia circolare ottimizzi efficacemente le forze in gioco e abbia effetti virtuosi per tutti. 
Oltre 3500 i cittadini che hanno partecipato attivamente ai workshop e ai panel di discussione svolti all’UniCredit Pavilion, a Milano, animando la tre giorni di Ri-Generazioni, l’era dell’economia circolare. Diversi i protagonisti di questa edizione, chiusa dal Giudice Gian Carlo Caselli che intervenendo sul tema delle  agro-mafie ha ricordato: “L’informazione è l’unica arma di difesa che il consumatore possiede per prevenire l’illegalità a tavola e sostenere la filiera etica del cibo”.

Per Paolo Martinello, presidente Fondazione Altroconsumo: “Economia circolare significa intervenire dal principio nella filiera produttiva, non solo alla fine con il recupero o il riciclo. Pensare circolare deve diventare un riflesso e un impegno per tutti gli attori del mercato, in una sinergia di intenti che porti effetti virtuosi e efficaci per tutto l’ecosistema. Insieme si può fare meglio”.

Grande successo per gli ospiti Luca Mercalli, climatologo, i conduttori televisivi Filippa Lagerback e Patrizio Roversi e i momenti più esperienziali nelle aree dedicate a degustazioni, show-cooking e interazione con gli esperti di Altroconsumo e delle aziende-partner presenti www.altroconsumo.it/festival-2018.

Appuntamento tra un anno alla prossima edizione del FestivalFuturo.

Tutti gli eventi in streaming sul sito del Festival altroconsumo.it/festival-2018 e sui canali YouTube e social dell’Organizzazione.

Link al video ufficiale per l’evento https://youtu.be/9aYtYIb-Vr4

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
PARTNER: #YouthEmpowered, ENGIE; MEDIA PARTNER: Sky Italia, RadioRai; SPONSOR: Google, Tetra Pak; PARTNER EVENTO INAUGURALE: Gruppo Bancario Iccrea; PARTNER CALL4IDEAS: Fastweb; PARTNER SCIENTIFICO: Banco Alimentare; SUPPORTER: Eni Gas e Luce, Granarolo,  Conai , Unaitalia , Cuki, CIR Food, Nissan, MM – Metropolitana Milanese, Narratori del Gusto, Flixbus, A2A, Museo Nazionale Scienza e Tecnologia “Leonardo da Vinci”, Sharewood, CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche, Seeds&Chips, Biovoices, Bioways

Con oltre 370mila soci Altroconsumo è la più grande organizzazione indipendente di consumatori in Italia. Da oltre 40 anni è il punto di riferimento per i cittadini, ne interpreta i bisogni, offre piccole e grandi risposte a portata di mano. Con oltre 300 professionisti al servizio delle persone ogni giorno anticipa le istanze dei consumatori, offrendo strumenti innovativi per scelte sicure e convenienti. Informa con autorevolezza e indipendenza attraverso sistemi e piattaforme online, il sito, le riviste. Si impegna a difendere i diritti collettivi attraverso l’istituto della class action. Rappresenta le istanze dei cittadini nelle sedi istituzionali, anche in Europa. Interviene nelle dinamiche di mercato, condizionandole a favore dello sviluppo e dell’innovazione, come con i Gruppi d’acquisto.