Il mondo Altroconsumo:
News

Protopic: confermato il rischio di cancro

1 giugno 2012
Protopic: confermato il rischio di cancro

Il farmaco per la dermatite atopica Protopic può provocare linfoma a cellule T, soprattutto se l’uso è costante e continuativo. L’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, diffonde un elenco di raccomandazioni su come utilizzarlo in modo corretto.

Protopic, un unguento a base di tacrolimus (un immunosopressore che riduce l’attività del sistema immunitario) è un farmaco utilizzato per la cura della dermatite atopica, quando questa non reagisce ai comuni farmaci a base di cortisone. Si tratta di una sostanza efficace, ma che, per i suoi numerosi effetti avversi anche gravi, non può e non deve essere utilizzata come prima scelta nel trattamento della dermatite e soprattutto mai se la dermatite è di lieve entità. Gli ultimi studi, confermano la relazione tra l’uso di questa crema e il maggiore rischio di contrarre linfoma a cellule T (un tumore che colpisce i linfociti, cellule del sistema linfatico, che hanno un ruolo importante nel sistema immunitario dell'organismo). È inoltre altamente sospetta anche la relazione nei confronti del cancro alla pelle.

Rischio già segnalato da Altroconsumo
Il dubbio sulla pericolosità di questo medicinale è emerso quando casi di cancro alla pelle e di linfoma erano stati osservati in pazienti che usavano i farmaci immunosoppressori Protopic (a base di tacrolimus) ed Elidel (a base di tacrolimus). Ne avevamo già parlato alcuni mesi fa. Ora arrivano le conferme, almeno per quanto riguarda il linfoma. Mancano ancora dati certi sulla sua sicurezza a lungo termine. Così come mancano dati sulla sicurezza di Protopic nei bambini: prima di prescrivere questa crema ai bambini con più di 2 anni d’età (sotto i 2 anni è controindicato), il dermatologo deve fare un’attenta valutazione del bilancio rischi-benefici.

Le raccomandazioni dell'Aifa
Non sempre questo farmaco viene usato correttamente e solo per casi di estrema gravità: ecco perché l’Aifa (l’Agenzia italiana del farmaco), insieme alla casa farmaceutica che lo produce Astellas Pharma, ha deciso di diffondere un elenco di raccomandazioni che ribadiscono l’uso corretto di Protopic unguento nelle due concentrazioni 0,03% e 0,1%.

Quando Protopic non va usato

 

  • Protopic non dev’essere utilizzato nella dermatite atopica lieve, ma solo in quella moderata-grave;
  • Protopic non dev’essere mai usato come terapia di prima scelta per il trattamento della dermatite atopica, ma solo quando il trattamento consigliato a base di cortisonici non ha funzionato o non è stato tollerato dal paziente (cioè ha avuto effetti collaterali pesanti);
  • Protopic non dev’essere utilizzato nei bambini sotto i 2 anni d’età,  mentre in bambini di età compresa tra i 2 e i 16 anni si può usare solo l’unguento meno concentrato (cioè Protopic 0,03%);
  • Protopic non dev’essere applicato su lesioni considerate potenzialmente maligne o pre-maligne;
  • Protopic non dev’essere utilizzato in pazienti con sistema immunitario debole o compromesso (persone malate di cancro o AIDS, per esempio).

Come usare Protopic
Se soffri di dermatite atopica grave e la terapia con i cortisonici non ha portato i risultati sperati, il dermatologo può prescrivere l’unguento Protopic.
Se accetti di sottoporti alla cura con Protopic, ricorda che:

  • l’unguento Protopic può essere prescritto solo dagli specialisti dermatologi ed è a pagamento (cioè non viene rimborsato dal SSN);
  • dev’essere ridotta l’esposizione della pelle al sole diretto e alle radiazioni ultraviolette (lettini e docce solari);
  • nella fase acuta della dermatite atopica, Protopic non deve essere applicato per più di due volte al giorno e per non più di due settimane;
  • nella terapia di mantenimento della dermatite atopica, Protopic non dev’essere usato più di due volte alla settimana e per non più di 12 mesi (cioè non più di un anno).


Risorse


Prova ora: 2 euro 2 mesi