Il mondo Altroconsumo:
News

Class action Trenord: la nostra battaglia continua

29 gennaio 2016
Class action Trenord: la battaglia continua

Il Tribunale di Milano ha purtroppo rigettato la nostra class action contro Trenord per i disagi subìti dai pendolari a dicembre 2012. Ma non abbiamo intenzione di fermaci qui: ricorriamo in Appello.

La class action contro Trenord è stata purtroppo rigettata dal Tribunale di Milano. Decisione che riteniamo incomprensibile e assurda. L’ordinanza riconosce il diritto dei pendolari a essere risarciti e ritiene che gli indennizzi automatici (pari al 25% del costo dell'abbonamento mensile) siano sufficienti a coprire i disagi. A nostro avviso questa misura è, invece, inadeguata a compensare i disagi, le assenze da lavoro, i danni anche patrimoniali subìti dai pendolari. In quindici giorni da incubo - eravamo a dicembre 2012 - gravissimi i disservizi che avevano investito gli utenti Trenord. È bene ricordarli: sistema di trasporto su rotaie in tilt, treni cancellati, sovraffollati, corse dirottate, ritardi, mancanza di informazioni. Una catena di avvenimenti che aveva seppellito i diritti di chi viaggia in treno, gettando circa 700mila pendolari lombardi nel caos. Quello che noi chiediamo è il risarcimento pari a 4 mesi di abbonamento. È quanto continueremo a chiedere, nonostante la decisione non favorevole del Tribunale di Milano. Non abbiamo infatti intenzione di fermarci qui. Prepariamo in queste ore il ricorso in Appello, per portare avanti la battaglia sino in fondo, in nome della tutela dei diritti e degli interessi dei viaggiatori.

La class action di Altroconsumo

Dopo più di un anno e mezzo di raccolta delle adesioni e dopo essere stati vicini ai viaggiatori in quattro stazioni lombarde (Milano Garibaldi, Bergamo, Brescia e Milano Cadorna), abbiamo depositato 6.136 adesioni. In tanti, infatti, avevano aderito a questa iniziativa: si tratta della più grande azione risarcitoria collettiva mai avviata nel nostro Paese.



Correlati


OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.