Il mondo Altroconsumo:
News

Class action Trenord, la battaglia continua

25 settembre 2014
Class action Trenord, la battaglia continua

Class action Trenord: portate in tribunale le 6.136 adesioni. Per i disagi subìti dai pendolari a dicembre 2012, chiediamo un risarcimento di 4 mensilità di abbonamento. Il 25 novembre si è tenuta la prima (interlocutoria) udienza. La battaglia continua,

Dopo più di un anno e mezzo di raccolta delle adesioni e dopo essere stati vicini ai viaggiatori in quattro stazioni lombarde (Milano Garibaldi, Bergamo, Brescia e Milano Cadorna), Altroconsumo ha finalmente depositato le 6.136 adesioni formali correttamente ricevute da parte dei pendolari in cancelleria presso il tribunale di Milano. In tanti infatti hanno aderito a questa iniziativa: si tratta della più grande azione risarcitoria collettiva mai avviata nel nostro Paese. Il 25 novembre si è tenuta la prima (interlocutoria) udienza, ma è difficile dire oggi quanto tempo occorrerà per arrivare alla sentenza. Non mancheremo di tenere informati tutti. Un ringaziamento a quanti hanno partecipato, convinti che più siamo, più contiamo.

I momenti della consegna delle 6.136 adesioni

Nel dicembre del 2012 più di 700 mila pendolari lombardi hanno subito ritardi e soppressioni di treni per quasi una settimana. Dopo questo grave episodio di inadempienze e disservizi abbiamo deciso di avviare una class action contro Trenord, che di quei disservizi è responsabile. Abbiamo chiesto a Trenord di risarcire i viaggiatori coinvolti con 4 mensilità di abbonamento.


Correlati


Prova ora: 2 euro 2 mesi