Il mondo Altroconsumo:
News

Imu, scaduto il termine per il pagamento dell’acconto. Ecco come pagare in ritardo.

18 dicembre 2015
Imu, scaduto il termine per il pagamento dell’acconto. Ecco come pagare in ritardo.

Il 16 dicembre, oltre alla Tasi, è scaduto il termine per pagare la prima rata dell’Imu. Se non hai ancora pagato, calcola l’imposta applicando le aliquote del tuo comune e aggiungi gli interessi di mora per ogni giorno di ritardo. Per sapere quanto pagare usa il nostro calcolatore.

Chi deve versarla

Se non sei riuscito a pagare in tempo l’Imu, puoi fare il ravvedimento operoso. Con il modello F24 o l’apposito bollettino postale, puoi versare la rata che devi al Comune aggiungendo sanzioni e interessi. Gli interessi vanno calcolati sui giorni di effettivo ritardo, dal giorno successivo alla scadenza fino a quello del versamento.

Quanto pagare

Per calcolare quanto devi pagare (comprensivo di interessi e sanzioni), puoi utilizzare il nostro calcolatore online. In questo modo puoi compilare anche direttamente il modello F24 da portare in banca.

Calcola l'IMU

Ricordiamo che l’Imu non è dovuta sull’abitazione principale e sulle relative pertinenze. Quest’ultime sono quelle accatastate nelle categorie C2 (per es. cantine e solai), C6 (per es. box e garage) e C7 (per es. tettoie e posti auto) nel limite di un solo immobile per classe catastale. Sul secondo box, quindi, dovrete pagare l’Imu.

La pagano, invece, i proprietari di immobili accatastati come A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (abitazioni in ville) e A9 (castelli e palazzi di valore storico-artistico), anche se utilizzati come abitazioni principali perché considerate di lusso. Questi però potranno usufruire dell'aliquota ridotta e della detrazione deliberata dal Comune. L'Imu continua ad essere applicata sugli immobili diversi dall’abitazione principale.

Compilare l’F24 con il ravvedimento

Per pagare puoi usare il modello F24, l’F24 semplificato o l’apposito bollettino postale, barrare la casella “Ravv.” e indicare nello stesso rigo dell’imposta, sommandoli, l’importo della sanzione e degli interessi. Le parti restanti devono essere compilate normalmente. In ogni caso ricorda di indicare se stai versando l’acconto o il saldo (barrando la relativa casella) oppure se stai pagando l’Imu in un’unica soluzione (barrando sia la casella “acc.” che la casella “saldo”).

  • 3912 abitazione principale e relative pertinenze;
  • 3918 altri fabbricati.

Gli immobili devono essere accorpati in base al codice catastale. Di conseguenza due immobili che si trovano nello stesso Comune occuperanno una riga, nella casella “n. immobili” dovrai indicare “2”.

Nell’F24 devi arrotondare gli importi all’unità di euro, quindi per decimali fino a 0,49 arrotonda all’unità di euro inferiore, oltre questa soglia si arrotonda per eccesso. L’arrotondamento deve essere fatto per il totale dell’importo, se devi versare 200,48 euro per l’abitazione e 52,85 euro per il box, dovrai fare prima la somma degli immobili e poi arrotondare: 200,48 + 52,85 = 253,33 che arrotondati diventano 253 euro.



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.