Il mondo Altroconsumo:
News

Canone Rai non dovuto? Al via le richieste di rimborso anche online

15 settembre 2016
Canone Rai non dovuto? Al via le richieste di rimborso anche online

Ti hanno addebitato il canone Rai nella bolletta della luce ma non dovevi pagarlo? Sono molti gli errori di questo tipo che ci sono stati segnalati dagli utenti. Da oggi è possibile richiedere il rimborso anche online: ti guidiamo nella procedura da seguire. Nel frattempo unisciti alla petizione per chiedere l'abolizione del canone.

I dettagli sul canone in bolletta

Nelle bollette dell'energia elettrica arrivate a luglio o ad agosto, i consumatori hanno trovato anche l'addebito di una parte del canone Rai. In molti, però si sono visti addebitare il canone anche se non era dovuto.

Reclami e rimborsi: ecco cosa fare

Se nella bolletta dell’energia elettrica ti è stato addebitato il canone RAI ma non devi pagarlo perché, ad esempio, è già stato addebitato anche sulla bolletta di un altro componente del tuo nucleo familiare, puoi presentare istanza di rimborso scaricando il modulo direttamente dal sito dell'Agenzia delle Entrate (con tanto di istruzioni). Una volta scaricato e compilato puoi inviarlo a mezzo posta, assieme alla copia di un documento di identità, tramite raccomandata all'indirizzo: Agenzia delle entrate, Direzione Provinciale 1 di Torino, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino. L’istanza si considera presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale.

In alternativa a partire da oggi puoi presentare la dichiarazione anche online, in due modalità:

  • tramite un’applicazione web (Fisconline) disponbile sul sito dell'Agenzia delle Entrate, direttamente dal contribuente o dall'erede;   
  • oppure tramite un intermediario abilitato (CAF, commercialisti, consulenti del lavoro...).

Fa fede la data risultante dalla ricevuta rilasciata in via telematica.

L’Agenzia delle Entrate effettuerà le verifiche sulle istanze di rimborso e i rimborsi saranno effettuati dalle imprese elettriche mediante accredito sulla prima bolletta utile o con altre modalità, entro 45 giorni dalla ricezione, da parte delle imprese elettriche, delle informazioni per il rimborso da parte dell’Agenzia delle entrate. Se il rimborso da parte delle imprese elettriche non va a buon fine, sarà effettuato direttamente dall’Agenzia delle Entrate.

Hai bisogno di aiuto? Dai un'occhiata alla sezione "I dubbi più comuni" (FAQ) dove abbiamo risposto alle domande più frequenti. Se non trovi le risposte che cerchi, contattaci telefonicamente al numero verde 800 131889: i nostri consulenti sono pronti a chiarire tutti i tuoi dubbi. 

Chiediamo insieme l'abolizione del canone

Parallelamente, ribadiamo che la riforma del canone Rai così com'è non va bene. Per questo continuiamo a chiedere che venga abolito una volta per tutte: firma anche tu.

Firma anche tu per chiedere l’abolizione del canone RAI

Testo completo
0
250000
212942persone hanno già contribuitoMancano 37058 firme al prossimo traguardo



OK Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.