Consigli

Natale in sicurezza: albero, addobbi, luci. Ecco a cosa fare attenzione

Dove posizionare l’albero e soprattutto quale tipo scegliere? A cosa fare attenzione quando si acquistano le luci e le decorazioni per le stanze? Ecco una serie di consigli per addobbare la casa per le feste di Natale in tutta sicurezza.

10 dicembre 2020
addobbi natale

Dicembre è il mese in cui la casa si riempie di addobbi natalizi. Luci, palline, albero di Natale, ghirlande. Creare la giusta atmosfera fra le mura domestiche piace a grandi e piccini, ma per vivere in tranquillità questo periodo dell’anno ed evitare spiacevoli incidenti è fondamentale pensare alla sicurezza delle docorazioni. Ecco alcuni consigli per creare un ambiente il più sicuro possibile.

Albero di Natale: quale scegliere?

La scelta è tra un albero artificiale o uno vero. Entrambe le soluzioni hanno dei pro e dei contro.

La prima cosa da valutare quando si decide di acquistare un albero artificiale è accertarsi che sia realizzato in materiale ignifugo e che riporti il marchio CE.

Produrre e trasportare alberi di plastica (proveniente da fonti non rinnovabili) genera una quantità elevata di emisisoni di CO2. Gli alberi di Natale artificiali, però, hanno una vita molto lunga: questo permette di ammortizzare l’impatto ambientale sul lungo periodo. Inoltre, a causa delle grandi dimensioni difficilmente sarà disperso nell’ambiente. Una scelta ancora più ecologica è quella di sceglierlo in plastica riciclata.

Il legno degli alberi veri è di per sé un materiale ecologico se proviene da foreste rinnovabili (le certificazioni FSC e PEFC garantiscono che l’albero provenga da foreste sostenibili), ma dura sicuramente meno tempo di quello artificiale. Difficilmente, infatti, un abete potrà sopravvivere all’interno di una casa. È sconsigliato anche piantarlo in giardino: questi alberi raggiungo dimensioni molto grandi e potrebbero interferire con le specie autoctone.

Il consiglio, per chi sceglie un albero vero, è di informarsi presso il vivaio da cui si acquista per capire se è previsto un servizio di ritiro dell’abete sano dopo le feste. Ikea, ad esempio, si occuperà di ritirare a gennaio gli abeti acquistati presso i propri punti vendita, restituendo un buono di pari valore (15€) e occupandosi del corretto riciclo. Inoltre, l’albero può anche essere donato ai centri di raccolta indicati dal Corpo Forestale dello Stato che provvederà a ripiantarlo in zone di rimboschimento adatte.

Infine, scegli un abete che non sia troppo secco perché in questo caso può prendere fuoco più facilmente.

Dove mettere l’albero e a cosa prestare attenzione

Che sia vero o artificiale, bisogna prevedere per l’albero una base stabile che garantisca una buona tenuta e che sia proporzionata alle dimensioni dell’abete. Se ci sono in casa dei bambini piccoli, meglio ancorarlo a un mobile o a una parete per evitare che cada se i bambini decidono di aggrapparsi.

Meglio posizionarlo lontano da fonti di calore (termosifoni, stufe, caminetti) e vicino ad una presa elettrica: i cavi che collegano gli addobbi alla corrente non devono intralciare il passaggio. È bene anche assicurarsi che i cavi siano integri e ben isolati.

Se si vuole addobbare l’albero con luci o ghirlande luminose meglio non sovraccaricare le prese con incastri di spine, riduttori o ciabatte e non nasconderle dietro tende, tessuti o materiali infiammabili come carta o regali.

Luci: attenzione ai prodotti low cost

La scelta delle luci da mettere sull’albero è sicuramente la cosa a cui fare maggiore attenzione: sia in fase di acquisto che di sistemazione in casa. Sul sistema europeo di allerta rapida per prodotti pericolosi sono davvero tante le segnalazioni di prodotti non conformi che riguardano ghirlande luminose, luci o addobbi luminosi di vari tipo: 234 negli ultimi 5 anni, 61 solo nel 2020.

Lo scorso anno abbiamo verificato la sicurezza dei prodotti “low cost” venduti da siti come wish.com, alibaba, light in the box, ebay. Nella maggior parte dei casi le luci vendute non erano sicure e non rispettavano i  requisiti previsti dalla normativa europea. I rischi quando si acquistano prodotti di questo tipo non sicuri sono di prendere la scossa, rischio ustioni, incendio e anche un rischio ambientale per la presenza di sostanze fortemente inquinanti.

Se si vuole decorare anche il balcone o il giardino bisogna verificare che le luci scelte riportano la dicitura "per uso esterno".

Addobbi e palline

In caso di bambini o animali domestici, meglio evitare addobbi troppo fragili. Alle palline di vetro o di altro materiale fragile meglio preferire quelle infrangibili o le decorazioni in stoffa. Da evitare anche addobbi con pezzi piccoli che si possono staccare e quindi essere inghiottiti per sbaglio.

Meglio spegnere tutti gli addobbi luminosi (non solo quelli sull’albero) quando si va a dormire o non si è in casa.