I mutui sono delle particolari soluzioni di finanziamento che consentono di ottenere la liquidità necessaria per affrontare delle spese di grande entità. Richiesti principalmente in caso di acquisto casa, ristrutturazione e surroga, i contratti di mutuo hanno una durata variabile – generalmente dai 10 fino ai 30 anni - e prevedono l’ottenimento della somma richiesta in un’unica soluzione, che sarà poi rimborsata attraverso il pagamento di rate dall’importo costante o variabile.

Se quindi sei alla ricerca di un mutuo vantaggioso ma non sai quale soluzione scegliere, con il servizio di comparazione di Altroconsumo potrai trovare gratuitamente e in pochi passaggi la formula di finanziamento più vantaggiosa del mercato. Dovrai solo fornire alcune indicazioni e il comparatore troverà il miglior mutuo per te cercando tra oltre 40 banche.

Come funziona il servizio di comparazione mutui di Altroconsumo?

Trovare il mutuo più vantaggioso con il servizio di comparazione di Altroconsumo è davvero semplice. Dovrai semplicemente indicare la somma che desideri ricevere, il valore dell’immobile, la durata del contratto, il tipo di tasso, la tua età, la zona di residenza e dove hai il conto corrente : il comparatore effettuerà un calcolo personalizzato, cercando tra le varie soluzioni di finanziamento proposte dai migliori istituti di credito. Se cerchi un mutuo surroga, con il servizio di comparazione Altroconsumo puoi addirittura scoprire quanto puoi risparmiare rispetto al tuo mutuo attuale: basta inserire alcuni semplici dati relativi al contratto in essere.

In pochi istanti il comparatore ti mostrerà la classifica dei mutui più convenienti per te, mentre nelle schede relative ciascun prodotto troverai anche tutte le principali caratteristiche del mutuo, come i tassi d’interesse applicati, l’importo della rata, i costi relativi istruttoria e perizia e così via.

Ma i vantaggi non finiscono certo qui. Salvando il tuo profilo e le caratteristiche del mutuo che stai cercando potrai ricevere delle notifiche che ti segnalano nuove soluzioni di finanziamento, eventualmente più vantaggiose rispetto ai risultati emersi dalla comparazione. Si tratta di un servizio gratuito che Altroconsumo offre a tutti coloro che si affidano ai suoi servizi.

Perché è necessario confrontare i mutui?

Usare un servizio di comparazione mutui come quello offerto da Altroconsumo, ti permette di scegliere - in poco tempo - la soluzione più vantaggiosa del mercato.  Potrai infatti calcolare preventivamente l’importo della rata del mutuo e rapportarla alla tua disponibilità economica mensile e alle altre spese ricorrenti. Ricorda, per essere sostenibile l’importo della rata del mutuo non dovrà mai superare un terzo delle entrate mensili.

Oltre alla rata prevista dal piano di ammortamento concordato, in fase di valutazione dovrai prestare attenzione anche ad altri fattori. Fra i più importanti i tassi d’interesse applicati dall’istituto di credito che hai scelto, la durata del contratto e tutte le altre le altre voci spesa che dovrai sostenere già a partire dalla fase di sottoscrizione del contratto.

Quali sono le principali voci di spesa da considerare?

Per i finanziamenti, il tasso di interesse applicato (TAN – tasso annuo nominale) è sicuramente un parametro importante, ma se vuoi confrontare “al volo” due prodotti allora dovresti prestare particolare attenzione al TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale): quest’ultimo infatti indica il costo totale del finanziamento e tiene conto di tutte le spese accessorie necessarie  per poterlo ottenere. Chiedi il PIES, il modulo europeo che riporta tutte le condizioni economiche, taeg compreso, e che è fondamentale per i confronti. Inoltre vincola la banca per almeno 7 giorni.

Ricorda, scegliendo un mutuo a tasso fisso avrai la certezza di pagare una rata dall’importo costante per tutta la durata del finanziamento, senza possibilità di variazioni. Con un mutuo a tasso variabile sarai invece più esposto alle oscillazioni dei mercati, e pagare eventualmente anche una rata più leggera o più pesante a seconda di come varia il parametro cui è indicizzata la rata (tasso euribor).

Tra le altre voci di spesa ricorda di valutare:

  • il costo dell’imposta sostitutiva: Per i mutui l’imposta è pari allo 0,25% del capitale del mutuo, diventa 2% in caso di mutui per acquisto o ristrutturazione della seconda casa. L’importo dovuto dal contribuente è trattenuto dalla banca che eroga il finanziamento.
  • Le spese di istruttoria: comprendono tutte le spese per l’apertura della pratica e per la valutazione della fattibilità della richiesta. Possono essere fisse oppure calcolate in base all’importo del finanziamento.
  • Le spese per la perizia tecnica: richieste per definire il valore commerciale dell’immobile oggetto della richiesta di finanziamento.
  • Le polizze assicurative: l’unica che la banca chiede obbligatoriamente per tutti i mutui è quella per lo scoppio e l’incendio della casa su cui viene iscritta la garanzia ipotecaria; in alcuni casi sono richieste polizze vita a copertura del credito in situazione particolari. Ricorda che comunque la banca non ti può obbligare a comprare le polizze che vende, se lo fa compie una pratica scorretta. Quindi puoi cercare altrove le coperture più adeguate, casa e vita.
  • E poi ci sono spese extra che non appaiono nei foglietti informativi e che sono quelli notarili per l’atto di mutuo che è un atto pubblico. Ricorda in caso di surroga non ci sono costi di nessun tipo neppure notarili. È tutto a carico della banca verso cui trasferisci il mutuo.

Mutui, trova il più adatto alle tue esigenze

Mutui, trova il più adatto alle tue esigenze
l nostro servizio mette a confronto i mutui offerti da più di 40 banche. Inserisci i tuoi dati, faremo un calcolo personalizzato e ti suggeriremo il mutuo più adatto. Salva il tuo profilo e potrai attivare le notifiche per essere sempre aggiornato sull'offerta migliore. Ritrovi tutto ne "il mio account"
hub-image

Trovare la soluzione migliore per ogni esigenza: per i soci Altroconsumo è possibile.
Puoi accedere anche tu a questo e agli altri servizi esclusivi, che ti aiuteranno a risparmiare e a difendere i tuoi diritti.
Scopri cosa possiamo fare per te, diventa socio Altroconsumo a 2€ per 2 mesi e puoi ricevere un tablet in regalo.

Sei già socio? Fai il login

Come funziona

  1. Indica il tipo di mutuo, il tasso, l'importo desiderato
  2. Ti indicheremo il mutuo più adatto, puoi confrontarlo con gli altri prodotti da noi analizzati
  3. Sottoscrivilo e inizia a risparmiare

I mutui sono delle particolari soluzioni di finanziamento che consentono di ottenere la liquidità necessaria per affrontare delle spese di grande entità. Richiesti principalmente in caso di acquisto casa, ristrutturazione e surroga, i contratti di mutuo hanno una durata variabile – generalmente dai 10 fino ai 30 anni - e prevedono l’ottenimento della somma richiesta in un’unica soluzione, che sarà poi rimborsata attraverso il pagamento di rate dall’importo costante o variabile.

Se quindi sei alla ricerca di un mutuo vantaggioso ma non sai quale soluzione scegliere, con il servizio di comparazione di Altroconsumo potrai trovare gratuitamente e in pochi passaggi la formula di finanziamento più vantaggiosa del mercato. Dovrai solo fornire alcune indicazioni e il comparatore troverà il miglior mutuo per te cercando tra oltre 40 banche.

Come funziona il servizio di comparazione mutui di Altroconsumo?

Trovare il mutuo più vantaggioso con il servizio di comparazione di Altroconsumo è davvero semplice. Dovrai semplicemente indicare la somma che desideri ricevere, il valore dell’immobile, la durata del contratto, il tipo di tasso, la tua età, la zona di residenza e dove hai il conto corrente : il comparatore effettuerà un calcolo personalizzato, cercando tra le varie soluzioni di finanziamento proposte dai migliori istituti di credito. Se cerchi un mutuo surroga, con il servizio di comparazione Altroconsumo puoi addirittura scoprire quanto puoi risparmiare rispetto al tuo mutuo attuale: basta inserire alcuni semplici dati relativi al contratto in essere.

In pochi istanti il comparatore ti mostrerà la classifica dei mutui più convenienti per te, mentre nelle schede relative ciascun prodotto troverai anche tutte le principali caratteristiche del mutuo, come i tassi d’interesse applicati, l’importo della rata, i costi relativi istruttoria e perizia e così via.

Ma i vantaggi non finiscono certo qui. Salvando il tuo profilo e le caratteristiche del mutuo che stai cercando potrai ricevere delle notifiche che ti segnalano nuove soluzioni di finanziamento, eventualmente più vantaggiose rispetto ai risultati emersi dalla comparazione. Si tratta di un servizio gratuito che Altroconsumo offre a tutti coloro che si affidano ai suoi servizi.

Perché è necessario confrontare i mutui?

Usare un servizio di comparazione mutui come quello offerto da Altroconsumo, ti permette di scegliere - in poco tempo - la soluzione più vantaggiosa del mercato.  Potrai infatti calcolare preventivamente l’importo della rata del mutuo e rapportarla alla tua disponibilità economica mensile e alle altre spese ricorrenti. Ricorda, per essere sostenibile l’importo della rata del mutuo non dovrà mai superare un terzo delle entrate mensili.

Oltre alla rata prevista dal piano di ammortamento concordato, in fase di valutazione dovrai prestare attenzione anche ad altri fattori. Fra i più importanti i tassi d’interesse applicati dall’istituto di credito che hai scelto, la durata del contratto e tutte le altre le altre voci spesa che dovrai sostenere già a partire dalla fase di sottoscrizione del contratto.

Quali sono le principali voci di spesa da considerare?

Per i finanziamenti, il tasso di interesse applicato (TAN – tasso annuo nominale) è sicuramente un parametro importante, ma se vuoi confrontare “al volo” due prodotti allora dovresti prestare particolare attenzione al TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale): quest’ultimo infatti indica il costo totale del finanziamento e tiene conto di tutte le spese accessorie necessarie  per poterlo ottenere. Chiedi il PIES, il modulo europeo che riporta tutte le condizioni economiche, taeg compreso, e che è fondamentale per i confronti. Inoltre vincola la banca per almeno 7 giorni.

Ricorda, scegliendo un mutuo a tasso fisso avrai la certezza di pagare una rata dall’importo costante per tutta la durata del finanziamento, senza possibilità di variazioni. Con un mutuo a tasso variabile sarai invece più esposto alle oscillazioni dei mercati, e pagare eventualmente anche una rata più leggera o più pesante a seconda di come varia il parametro cui è indicizzata la rata (tasso euribor).

Tra le altre voci di spesa ricorda di valutare:

  • il costo dell’imposta sostitutiva: Per i mutui l’imposta è pari allo 0,25% del capitale del mutuo, diventa 2% in caso di mutui per acquisto o ristrutturazione della seconda casa. L’importo dovuto dal contribuente è trattenuto dalla banca che eroga il finanziamento.
  • Le spese di istruttoria: comprendono tutte le spese per l’apertura della pratica e per la valutazione della fattibilità della richiesta. Possono essere fisse oppure calcolate in base all’importo del finanziamento.
  • Le spese per la perizia tecnica: richieste per definire il valore commerciale dell’immobile oggetto della richiesta di finanziamento.
  • Le polizze assicurative: l’unica che la banca chiede obbligatoriamente per tutti i mutui è quella per lo scoppio e l’incendio della casa su cui viene iscritta la garanzia ipotecaria; in alcuni casi sono richieste polizze vita a copertura del credito in situazione particolari. Ricorda che comunque la banca non ti può obbligare a comprare le polizze che vende, se lo fa compie una pratica scorretta. Quindi puoi cercare altrove le coperture più adeguate, casa e vita.
  • E poi ci sono spese extra che non appaiono nei foglietti informativi e che sono quelli notarili per l’atto di mutuo che è un atto pubblico. Ricorda in caso di surroga non ci sono costi di nessun tipo neppure notarili. È tutto a carico della banca verso cui trasferisci il mutuo.