Guida all'acquisto

Passeggini: tutto quello che serve sapere


Scegliere il passeggino giusto è importante perché è accompagnerà il tuo bimbo per almeno tre anni. A prescindere dal modello che vuoi acquistare ci sono delle caratteristiche importanti da non tralasciare.

Angolo massimo reclinabile

Se il passeggino viene utilizzato fin dai primi giorni di vita del bambino in sostituzione della carrozzina del trio bisogna optare per una versione con lo schienale rigido completamente reclinabile (almeno fino a 150 gradi, meglio 180°). È bene anche che abbia la possibilità di rialzare la parte terminale della seduta (il poggiapiedi) che andrà sotto le ginocchia una volta che il bimbo sarà cresciuto. In questo modo il neonato avrà a disposizione uno spazio ben confinato e comodo anche per dormire. Dopo i sei mesi, invece, vanno bene anche passeggini con schienali reclinabili in diverse posizioni, che non si appiattiscono completamente. Per i bimbi più grandicelli, poi, che spesso tendono a non appoggiarsi allo schienale, è bene che il sedile sia alzato quasi fino a 90 gradi quando è in posizione verticale.

Peso e chiusura fanno la differenza

Prima di scegliere è importante pensare a come il passeggino verrà prevalentemente usato. Se si vive in città con passaggi obbligati e spesso stretti sui marciapiedi, se si prendono mezzi pubblici o si deve caricare il passeggino su un'utilitaria con il bagagliaio piccolo, se si hanno portone e ascensore stretti, peso e dimensioni (sia da chiuso che da aperto) diventano fondamentali. È importante anche capire se il passeggino si può chiudere con una sola mano (perché magari con l’altra si tiene il bimbo) e se, una volta chiuso, resta in piedi da solo. Ci sono due sistemi di chiusura prevalenti:

  • A libro, si chiudono con una mano, spesso stanno in equilibrio, sono compatti, ma più pesanti;
  • A ombrello, sono generalmente più leggeri, ma devono essere tenuti in mano.

Tre o quattro ruote

Se non ci sono problemi di spazio si può considerare l’acquisto di passeggini grandi come un tre ruote o un quattro ruote “sport”. Entrambi sono estremamente comodi grazie all’ampia seduta, alle ruote grandi e ammortizzate, alla possibilità di orientare la seduta sia nel senso di marcia sia contro. Il maniglione regolabile in altezza, il sistema di blocco anteriore della ruota e il freno al manubrio rendono questi prodotti maneggevoli e pratici, tanto che possono essere utilizzati anche con una sola mano. Anche lo spazio sotto il seggiolino è molto capiente. Attenzione però: anche smontati (oltre alla seduta è generalmente possibile togliere le ruote) sono decisamente ingombranti. Se hai un bagagliaio non molto grande, lascia perdere. Controlla sempre anche le dimensioni dell’ascensore. Fare le scale con questi passeggini non è comodo. Anche il peso non è indifferente. Sollevarlo e riporlo nella macchina richiede un minimo di impegno. Verifica che tutte le ruote si muovano in tutte le direzioni e che si blocchino in una posizione fissa. Se sono piene o con camera d’aria, doppie o singole, piccole o grandi: tutto ciò incide sulla manovrabilità specialmente su terreni sconnessi (non necessariamente se dovete fare una gita in montagna, ma anche solo se andate ai giardinetti, se percorrete strade in porfido o pavé).

Ma quale modello scegliere? Vediamo pro e contro di ogni tipologia.

Passeggino leggero

Pro

  • Ottimo per spostamenti brevi su terreni urbani, anche per superare piccoli ostacoli o gradini di marciapiedi. Perfetto se viaggi coi mezzi pubblici.
  • Perfetto nel bagagliaio di qualunque autovettura.
  • Facile da aprire e chiudere velocemente.
  • Leggero da sollevare.

Contro

  • Non adatto a lunghe passeggiate e terreni sconnessi per la dimensione delle ruote.
  • Non comodissimo per lunghe dormite perché lo schienale non è completamente reclinabile.
  • Non adatto ai neonati se lo schienale non è completamente reclinabile.

Passeggino a tre ruote

Pro

  • Adatto a ogni terreno anche quelli più sconnessi, sabbia e ghiaccio.
  • Adatto ai genitori sportivi.
  • Seduta spaziosa e avvolgente, adatto anche per lunghe nanne.

Contro

  • Ingombrante sia aperto sia chiuso, infatti è poco adatto ai mezzi o all’ascensore
  • Attenzione alla dimensione del bagagliaio.
  • In estate potrebbe tenere caldo.
  • È pesante.

Passeggino a quattro ruote

Pro

  • Pratico anche in città.
  • Più facile da aprire e chiudere rispetto al tre ruote
  • Confortevole e spazioso, adatto anche per lunghe nanne.

Contro

  • Meno manovrabile dei 3tre ruote sui terreni sconnessi.
  • Attenzione alla dimensione del bagagliaio.
  • Poco adatto a chi deve fare le scale.

Passeggino trio

Pro

  • Un unico acquisto che ti segue negli anni
  • Pratico e intercambiabile.
  • Disponibile a tre o quattro ruote, con molti accessori.

Contro

  • La carrozzina si usa per pochissimo tempo, rischia di essere davvero inutile (nel caso meglio optare per un duo, solo ovetto e passeggino).
  • È costoso.
  • È pesante.