News

Arriva il nuovo Samsung Galaxy S III

06 giugno 2012

06 giugno 2012

Samsung ha da poco lanciato il suo nuovo smartphone di punta. In attesa dei risultati completi del nostro test, le nostre prime impressioni dopo un paio di giorni di intenso utilizzo sono decisamente positive.

Il nuovo Samsung Galaxy  S III, terzo capitolo della serie di smartphone che ha tenuto testa (anche nei nostri test) ai prodotti Apple, è arrivato in Europa. Le nostre prime impressioni, in attesa del test completo, sono positive. 

Come è fatto e dotazioni 
Le dimensioni sono in linea con l'attuale trend di Samsung, che è quello di produrre smartphone di taglia relativamente grossa.

  • Lo schermo è un 4.8" con tecnologia amoled e risoluzione 720x1280.  Grosso non vuol dire pesante, però: il Galaxy S3 anzi pesa 133 grammi, praticamente come un iPhone. Nel complesso è un telefono piacevole da tenere in mano.
  • È dotato di una fotocamera da 8 megapixel con flash, in grado di effettuare foto di buona qualità, anche grazie ad alcune funzionalità specifiche dal lato software.
  • Viene venduto con i tre tagli classici di memoria: 16, 32 e 64 GB, ed è inoltre fornito di un alloggiamento per schede di memoria microSD, in caso ne abbiate bisogno.
  • Per un responso preciso sulla durata della batteria dobbiamo attendere i risultati delle nostre prove di laboratorio, ma la nostra impressione soggettiva è che sia più o meno in linea con la durata degli altri smartphone di alta gamma: facendo un uso intenso delle funzionalità più impegnative (collegamento a internet, posizionamento gps, lettura con schermo chiaro) non si riesce ad arrivare a fine giornata, mentre con un uso un po' più accorto non ci sono grossi problemi.
  • È dotato di un pulsante di accensione su un lato, dei pulsanti di volume sull'altro lato, un pulsante "home" in basso al centro, affiancato da due pulsanti software, che diventano visibili solo quando vengono sfiorati (cosa che nelle nostre prove spesso è avvenuta anche accidentalmente) e che, in generale, servono per accedere a opzioni aggiuntive o per tornare indietro durante l'uso delle applicazioni.

Cosa permette di fare
Il Galaxy S3 è equipaggiato con la versione più recente del sistema operativo di Google, Android ICS 4.0.4, personalizzato da Samsung con la sua interfaccia TiuchWiz Nature UX che aggiunge alcuni tocchi interessanti. Questa combinazione produce un'esperienza d'uso semplice, intuitiva e generalmente piuttosto gradevole.  Ecco alcuni degli aspetti più curiosi. 

  • Molti azioni del Galaxy S3 si possono effettuare tramite appositi gesti, che vanno attivati nel menu Impostazioni - Movimento. Per esempio, per effettuare una foto di quello che si vede sullo schermo si può scorrere il bordo del palmo della mano da sinistra verso destra o viceversa. Si possono mettere in pausa le chiamate o la musica semplicemente appoggiando il telefono sul tavolo a faccia in giù. O, quando si riceve un sms, si può richiamare la persona che lo ha mandato semplicemente accostando il telefono al volto. Ci sono altri trucchetti del genere, il cui denominatore comune è che sono sorprendenti la prima volta che li si vede in azione, ma che tutto sommato non sono indispensabili: una combinazione di tasti può svolgere lo stessi identico ruolo. Il lato positivo è che forse i movimenti sono più intuitivi e semplici da ricordare. Il lato negativo è che sono specifici di Samsung e non di Android: chi dovesse usarli molti e vi si abituasse, al momento di cambiare telefono passando a un produttore diverso si troverebbe un po' spiazzato pur rimanendo nel mondo Android.
  • Una delle innovazioni più interessanti è la funzione "smart stay": un sensore posto nella fotocamera frontale si accorge se state leggendo una pagina e impedisce allo schermo di spegnersi per risparmiare batteria. Purtroppo è una funzione che non sempre opera come cinsi aspetterebbe, per esempio in condizioni di luce bassa, ma per chi legge molto sul suo telefonino si rivela comunque utile.
  • Altra funzionalità curiosa è quella del riconoscimento vocale; funziona decentemente, ma continua a sembrarci una di quelle funzionalità di cui l'utente medio ancora non sa bene che fare.
  • Lo smartphone è equipaggiato delle classiche app di google e di alcune app aggiuntive., tra cui S planner, che rimpiazza l'agenda di Google. Inoltre ovviamente vi si possono installare le numerosissime app dell'ecosistema Android. Tutte quelle che abbiamo provato, e che avevamo già installato su altri telefoni, funzionano senza problemi, con l'eccezione di feedly, un valido lettore di rss che però sembra avere problemi conAndroid 4. Passare da un'app a un'altra aperta in precedenza è molto semplice, basta tenere premuto il tasto centrale e scegliere quella che si desidera.
  • Nel complesso, è un telefono che ci ha soddisfatto parecchio e per il quale, in due giorni di utilizzo intenso, non abbiamo trovato aspetti fastidiosi o problemi particolari. Si tratta comunque di un telefono particolarmente costoso (prezzo di listino 699 euro), per cui anche se ne considerate l'acquisto, consigliamo di attendere il responso complessivo delle nostre approfondite prove di laboratorio, che pubblicheremo nel nostro sito non appena saranno terminate.


Stampa Invia