News

PlayStation 4 contro Xbox One: chi vince?

23 dicembre 2013
PlayStation 4 contro Xbox One: chi vince

23 dicembre 2013

Quale scegliere tra gli ultimi modelli prodotti dai titani del mercato console, Sony e Microsoft? In cosa sono diversi? Ecco i nostri giudizi sui principali aspetti dei due dispositivi per videogiochi. Meglio un po' di cautela con i prodotti lanciati da poco.

Qual è la scelta giusta?

Il Natale si avvicina e le console per videogames sono uno dei regali più quotati, che può mettere d'accordo i gusti di grandi e piccoli. I due titani del mercato restano Sony e Microsoft. Ma quale scegliere tra gli ultimi due modelli delle due rivali, PlayStation 4 e Xbox One? Quali sono le principali differenze? Nelle sezioni accanto trovi le nostre risposte e i nostri giudizi divisi per i principali aspetti delle due console.
Le specifiche fisiche
Nelle loro specifiche fisiche, le due console sono piuttosto simili: entrambe, ad esempio, hanno una CPU a 8 core a basso consumo derivate da quelle impiegate nei PC portatili. Entrambe hanno processori grafici derivati dal mondo del PC (in questo campo la PS4 sembra essere un po' pi performante), entrambe hanno 8 GB di RAM e un disco rigido da 500 GB. Entrambe hanno porte USB, connessioni HDMI verso la TV ed uscite audio digitali. Queste macchine sembrano quasi dei mini PC, travestiti da console. Per quanto riguarda l'aspetto esteriore, la Xbox One è è più grossa e squadrata della sua rivale e in più ha un alimentatore esterno, cioè in un'unità separata rispetto a quella principale. La scelta probabilmente dipende dalla necessità di Microsoft di evitare che il calore prodotto possa creare dei malfunzionamenti. La consolle di Sony, invece, con il suo alimentatore interno, si presenta senz'altro con un design più compatto e pulito.
  • Il nostro giudizio 

Sulla carta, PS4 batte Xbox per quanto riguarda la potenza del processore. Il dispositivo di Sony è una console pura, mentre Xbox sembra progettato per essere un po' un "tuttofare" da salotto. E' ancora un po' troppo presto, però, per dire quale dei due approcci sia il migliore. Il verdetto, da questo punto di vista, resta aperto. La cosa migliore è comprare la console non subito dopo il lancio: non solo, infatti, scarseggiano ancora i giochi, ma i problemi della prima fase vengono spesso risolti solo nelle successive versioni.

Interfaccia grafica e facilità d'uso

Usando Xbox One ci si renderà conto che l'interfaccia grafica, bella a vedersi ma un po' affollata di icone ed elementi grafici, è molto simile a quella di Windows 8; infatti il sistema operativo della console è proprio basato su quest'ultimo prodotto di casa Microsoft. L'interfaccia grafica della PS4, un po' più "spartano" ma più chiaro a prima vista, permette di navigare semplicemente tra i giochi e le altre opzioni.

  • Il nostro giudizio

Entrambi i sistemi operativi hanno molto da migliorare e probabilmenteì interfaccia utente e funzionalità si evolveranno nel corso del tempo. Ora come ora, PS4 è un po' più facile da usare, Xbox è più flessibile: entrambi gli approcci hanno i loro pro e contro.

Condividere sui social
Con Playstation 4 è possibile condividere contenuti su Facebook: sul controller c'è un pulsante "Share" che permette di mettere online degli screenshot, cioè dei fermo-immagine dello schermo; è possibile anche registrare facilmente alcuni minuti di gioco per poi postarli sul social network. Possibile inoltre postare screenshot su Twitter o trasmettere in tempo reale via Twich le proprie partite mentre si sta giocando. Le funzioni social di Xbox sono essenzialmente le stesse della Xbox 360, comunque più limitate rispetto alla concorrente. Unica aggiunta degna di nota è la possibilità di usare Skype per fare chiamate voce e video. Oltre a poter registrare video mentre si gioca, è possibile poi modificarli e condividerli con gli altri utilizzatori di Xbox e su SkyDrive, l'archivio online a cui poi è possibile accedere anche da altri dispositivi come il computer o lo smartphone.
  • Il nostro giudizio

Entrambe le console hanno ampi margini di miglioramento, ma per il momento sembra che PS4 sia - da questo punto di vista- più completa.

Dare comandi

Controller

Il controller è una sorta di telecomando che permette di controllare il gioco grazie a una combinazione di tasti e piccole leve. Quello di PS4 è eccellente e consente una presa comoda e salda. Notevoli anche il piccolo altoparlante integrato e l'ingresso standard per le cuffie. L'unico neo è la barra luminosa fontale, la cui luce si riflette nello schermo e quindi - oltre a sprecare inutilmente batteria - può dare fastidio. Il controller di Xbox è simile nel design a quello di Xbox 360, uno dei migliori mai progettati. Nota negativa: la batteria ricaricabile esterna (acquistabile a parte in aggiunta alle classiche batterie stilo con cui funziona il controller), che è difficile da sostituire quando si scarica con un'eventuale batteria di riserva.

  • Il nostro giudizio

Entrambi i controller sono molto soddisfacenti: sta un po' a ciascuna persona capire qual è il migliore per le proprie esigenze.

Schermo portatile

Xbox può essere controllato anche a distanza tramite un'applicazione - chiamata SmartGlass - per dispositivi palmari: ad esempio lo smartphone o il tablet, che possono essere usati come un secondo schermo per mostrare contenuti aggiuntivi. La PS4 ha due possibilità: un'applicazione per palmari e tablet che permette di usarli come tastiera oppure la Playstation Vita (una console portatile di Sony) che può essere utilizzata come controller. Lo schermo della Playstation Vita mostra tutto ciò che avviene sulla TV, quindi - se c'è il collegamento wi-fi - si può giocare a distanza anche da un'altra stanza o a TV spenta.

  • Il nostro giudizio

L'applicazione di Xbox è abbastanza comoda, ma quella di PS4 è molto più utile proprio perché dà la possibilità di usare la Playstation Vita come uno schermo TV.  

La fotocamera

Kinect è il sistema integrato di Xbox che permette di pilotare giochi e applicazioni attraverso comandi gestuali e vocali: si tratta di una fotocamera che rileva  movimenti facciali e voce, rendendo molto più semplice navigare attraverso il menu della console. In realtà, anche se questo sistema è pensato prima di tutto per giocare, non c'è ancora nessun videogame per Xbox pensato appositamente per il Kinect. La PS4 non ha una fotocamera integrata, ma si può facilmente montare la Playstation Camera sopra la televisione: può sempre essere usata per il riconoscimento vocale e facciale, ma - in ogni caso - non offre le stesse performance del Kinect. Inoltre, anche in questo caso, mancano ancora videogiochi che ne usino a fondo le funzionalità.

  • Il nostro giudizio

Anche se - nel concreto - il Kinect di Xbox può non essere così utile, rappresenta comunque un concetto interessante ed un uso alternativo della moderna tecnologia.

Compatibilità con altri accessori
Sony è piuttosto flessibile da questo punto di vista: i cavi video e quelli per l'alimentazione sono gli stessi della PS3, possibile anche usare qualsiasi cuffia USB con microfono o un semplice auricolare per cellulari per interagire con gli altri giocatori durante le partite online. Diverso è per i controller, che non sono invece compatibili con quelli della versione precedente, così come i videogames. Microsoft, invece, è molto opportunista e sembra più concentrato a spremere i suoi utenti con accessori non standard: per Xbox One serve una nuova cuffia specifica, non è possibile usare l'alimentatore della precedente Xbox 360 e così anche per i controller e i giochi.
  • Il nostro giudizio

Sony ha scelto di rendere la sua console più aperta rispetto a quanto aveva fatto in precedenza. Resta un peccato, soprattutto, non poter usare i giochi delle console precedenti, cosa che riguarda anche Xbox One. Tutto sommato è comprensibile, visto le profonde differenze a livello di hardware.

Cosa ti consigliamo?

In questo momento, la nostra risposta alla domanda "Quale console scegliere tra Ps4 e Xbox One?" è: "Nessuna delle due". Questi due prodotti costano ancora troppo (la prima 399 euro, la seconda 499 euro) e - essendo piuttosto nuovi - mancano ancora di alcune funzionalità, ad esempio quella di "media playing" (vedere video o ascoltare musica). Entrambe le console offrono - furbamente - dei servizi a pagamento per vedere film e ascoltare musica in streaming, ma non - ad esempio - la possibilità di riprodurre musica o filmati da una chiavetta USB. Anche la biblioteca-giochi non è ancora convincente perché i videogames disponibili nella prima fase sono pochi e spesso realizzati in fretta e furia per poter essere venduti il giorno stesso del lancio della console. Per chi proprio non resiste, la PS4 rappresenta la scelta migliore al momento: buona parte del "fascino" della concorrente Xbox, infatti, sta solitamente nelle sue funzioni multimediali, funzioni che in questo momento sono state sviluppate al meglio delle sue capacità nella One, oppure sono ancora ad uno stato embrionale. Il consiglio? Aspettare, comprare a buon mercato una versione precedente (PS3 o Xbox 360) di seconda mano, per cui sarà possibile trovare anche tanti giochi usati. Nel frattempo le nuove nate diminuiranno di prezzo, avranno nuove funzionalità e il numero dei giochi aumenterà.