News

Portogallo conti pubblici in grossa crisi. Vendere le obbligazioni

01 aprile 2011
Portogallo conti pubblici in grossa crisi. Vendere le obbligazioni

01 aprile 2011

Non sono rassicuranti le ultime notizie sui conti pubblici portoghesi. I consigli di soldi.it: vendere le obbligazioni.

Le ultimissime notizie che arrivano dal Portogallo non ci rassicurano. L’istituto nazionale di statistica portoghese ha rilevato come il rapporto tra il deficit (il saldo tra entrate e uscite statali) e il Pil (la ricchezza complessivamente prodotta nel Paese) si sia attestato nel 2010 all’8,6%, ben lontano dal 7,3% che Lisbona aveva “promesso” all’Unione europea. E sempre ieri la Banca centrale portoghese ha abbassato le previsioni sul Pil 2011, prevedendo ora un calo dell’1,4% (è il terzo anno di recessione per il Paese).
Per le agenzie di rating l'affidabilità del Paese rasenta a malapena la sufficienza, ma quello che più ci preoccupa sono i debiti consistenti che il Paese deve rimborsare a breve: il Paese dovrà verosimilmente ricorrere al fondo di salvataggio europeo. Soluzione che molto probabilmente implicherebbe una ristrutturazione del debito: significa rimborso parziale del vostro credito. Con queste prospettive, i prezzi attuali delle obbligazioni portoghesi non giustificano più il rischio, diventato troppo elevato: il giudizio su questi bond di soldi.it passa a "rischioso", il consiglio è di venderli.


Stampa Invia