News

Saras: assolte le banche che hanno portato la societa in Borsa

24 maggio 2011
Saras: assolte le banche che hanno portato la societa in Borsa

24 maggio 2011

Non sono state ritenute colpevoli né di falso in bilancio né di aggiotaggio le banche che hanno portato in Borsa la società petrolifera Saras. Nei confronti di JP Morgan, Morgan Stanley e Intesa San Paolo, perciò, il giudice di Milano non ha ritenuto opportuno infliggere alcuna condanna, giudicandole semplicemente un po' "superficiali". Se hai le azioni, scrivici.

Non sono state ritenute colpevoli né di falso in bilancio né di aggiotaggio le banche che hanno portato in Borsa la società petrolifera Saras. Nei confronti di JP Morgan, Morgan Stanley e Intesa San Paolo, perciò, il giudice di Milano non ha ritenuto opportuno infliggere alcuna condanna, giudicandole semplicemente un po' "superficiali".

Bilanci non veritieri
Il prospetto informativo con cui la società è stata portata in Borsa conteneva, secondo le indagini, bilanci non veritieri: la società dichiarava al mercato un risultato che, nella realtà, era del 20% più basso. Quindi, in pratica, i prezzi di sottoscrizione proposti erano troppo elevati in relazione al reale valore dell'azione. Unica pecca delle tre banche, secondo il giudice, sarebbe stata quella di aver valutato in maniera superficiale i dati, ma non si sarebbe trattato di "un accordo per pilotare la quotazione del titolo verso valori ritenuti irrealistici".

Possiedi azioni Saras? Scrivici
La decisione del giudice di Milano lascia al singolo risparmiatore l'unica strada della causa civile, che rischia comunque di costare ulteriori quattrini. Se sei il possessore di azioni Saras ti invitiamo a scriverci all'indirizzo saras@altroconsumo.it.


Stampa Invia